Obiettivi formativi

Il Corso di laurea magistrale in “Traduzione specialistica” (classe LM94) è finalizzato alla formazione di una figura professionale con elevate competenze traduttive nelle due lingue scelte, con particolare riferimento ai linguaggi specialistici (tecnico-scientifico, giuridico, economico, turistico-culturale e altro), nonché con competenze in ambito terminologico e terminografico sulla base di un’approfondita preparazione linguistica e di una idonea conoscenza nelle culture cui afferiscono le lingue di studio.

I laureati sapranno utilizzare gli ausili informatici e telematici indispensabili all’esercizio della professione di traduttore. Tali competenze sono specificamente indirizzate a imprese, società, istituzioni ed enti pubblici e privati, nazionali e internazionali, e utilizzabili nell’ambito della didattica e della ricerca.

Più specificamente i laureati in “Traduzione specialistica” dovranno conseguire i seguenti obiettivi operativi e possedere le seguenti competenze e capacità relativamente alle due lingue oggetto di studio:

- approfondita preparazione nella teoria e nelle tecniche della traduzione;

- approfondita conoscenza delle particolarità dei linguaggi settoriali e delle relative culture disciplinari;

- elevate competenze nella traduzione, cui possono aggiungersi forme di elaborazione e adattamento professionale di testi in ambito interlinguistico e interculturale;

- capacità di utilizzare gli ausili informatici e telematici indispensabili alla professione del traduttore e di utilizzare gli strumenti di ricerca e di documentazione tradizionali e informatizzati, mirati in particolare al reperimento di informazioni nella rete, alla realizzazione di glossari, all’utilizzo di tecnologie CAT (Computer Assisted Translation) e dei corpora linguistici, delle memorie di traduzione, ed alla gestione di informazioni;

- capacità di concepire, gestire e valutare progetti articolati di traduzione in cui intervengano diverse competenze linguistiche ed operative distribuite su più persone.

Ai fini indicati il Corso di Laurea magistrale in “Traduzione specialistica” comprende, nella durata dei due anni previsti, attività caratterizzanti destinate ad approfondire i seguenti ambiti:

1) ambito linguistico, relativo ai settori delle lingue e traduzioni straniere: le attività saranno finalizzate allo studio di due lingue straniere, in ottica contrastiva e in ambiti specialistici diversi (giuridico, economico, tecnico-scientifico, turistico-culturale, ecc.). La competenza raggiunta, unitamente allo studio approfondito dei principi della traduzione, sarà attestazione sia della conoscenza e dell’acquisizione di tecniche della traduzione specifiche del settore scelto, sia della conoscenza e capacità di gestione degli strumenti di traduzione assistita più comuni con i software attualmente più diffusi;

2) ambito culturale, relativo ai settori delle letterature/culture straniere: le attività saranno finalizzate all’ottenimento di un’approfondita conoscenza delle culture afferenti alle lingue oggetto di studio;

3) ambito informatico: le attività previste consentiranno l’acquisizione di competenze di informatica avanzata e di informatica legata al campo specifico della traduzione specialistica, con competenze nella creazione e gestione di software linguistici e terminologici, di memorie di traduzione, di banche dati;

4) ambito delle scienze del linguaggio, che comprende attività nei settori della Linguistica, della Didattica delle lingue straniere e della Filosofia del Linguaggio: le attività saranno finalizzate alla conoscenze dei principi della linguistica applicata e della teoria e storia della traduzione, con approfondimenti di semiotica della traduzione. Si mira all’acquisizione di competenze in merito alle scelte stilistiche e all'analisi del discorso nelle sue diverse modalità di realizzazione; attività dedicate all’acquisizione di tecniche di documentazione, redazione, cura e revisione dei testi.

Lo svolgimento dell’attività didattica avviene mediante lezioni frontali, esercitazioni, attività di autoapprendimento di laboratorio linguistico. Sono previsti interventi e workshop da parte di conferenzieri e attività seminariali in collaborazione con docenti di altri Atenei, anche stranieri ed esperti della professione. Sono previste inoltre attività di tirocinio presso aziende anche editoriali e agenzie di traduzione. La prova finale, un esercizio originale e di elevato impegno, può avere connessioni con l’esperienza di tirocinio.

published on 25/09/2013 ultima modifica 19/06/2019

Azioni sul documento