Strumenti personali

Logotipo di UniBa

Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui:Home / Studenti / Servizio Civile / Progetti di SCU / Anno 2020-2021 / › Servizio Civile Universale in Italia / Supporto alla DOL in Videoconferenza e Info utili

Supporto alla DOL in Videoconferenza e Info utili

Pallino Blu Emoji BANDO SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE: TUTTO IL SUPPORTO PER EFFETTUARE LA DOMANDA TRAMITE VIDEOCONFERENZA

Vuoi partecipare al Bando del Servizio Civile Universale ed hai bisogno di aiuto per effettuare la domanda?

Nomina s.r.l. ha organizzato delle videoconferenze tramite piattaforma Zoom, offrendo supporto gratuito.

Icona Calendar Quando?
MERCOLEDÍ 13 GENNAIO
ORE 16.00
VENERDÍ 16 GENNAIO
ORE 16.00

Segno Visto Queste le coordinate per partecipare alla call:
Id 829 9075 1490
Password 123456

Punteruolo indicativo PRENOTATI contattando il 393 666 9393
o il 380 207 6629
o il 349 008 0544.

Punteruolo indicativo IMPORTANTE:
Ricorda che è necessario avere lo SPID ed il CV

Segno Visto Il CV deve essere sotto forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione. Per farlo ti basta riportare questa frase all'inizio del CV e mettere una firma in fondo a ogni pagina del CV:

Il/La sottoscritto/a _____ consapevole che le dichiarazioni false comportano l'applicazione delle sanzioni penali previste dall'art. 76 del D.P.R. 445/2000, dichiara che le informazioni riportate nel seguente Curriculum Vitae corrispondono a verità.

Punteruolo indicativo Per leggere il Bando:
https://www.serviziocivile.gov.it/

Punteruolo indicativo Per saperne di più:
https://www.scelgoilserviziocivile.gov.it/

Punteruolo indicativo Per effettuare la Domanda:
https://domandaonline.serviziocivile.it/

Pallino Verde I Progetti prevedono 5 ore di lavoro al giorno per 5 giorni (25 ore settimanali), con rimborso di 440 Euro al mese.

PER CHI VOLESSE FARE GARANZIA GIOVANI (FAQ FREQUENTI)

Chi può presentare la candidatura per il Servizio Civile per un progetto del PON-IOG “Garanzia Giovani”?
Possono presentare domanda di partecipazione tutti i giovani NEET residenti nelle Regioni italiane e nella Provincia Autonoma di Trento, con esclusione dei giovani residenti nella Provincia Autonoma di Bolzano, che risultino:

  • essere di età compresa tra i 18 e i 28 anni al momento della registrazione al portale nazionale o regionale;
  • essere non occupati;
  • non frequentare un regolare corso di studi (secondari superiori, terziari non universitari o universitari);
  • non essere inseriti in alcun corso di formazione, compresi quelli di aggiornamento per l'esercizio della professione o per il mantenimento dell'iscrizione ad un Albo o Ordine professionale;
  • non essere inseriti in percorsi di tirocinio curriculare e/o extracurriculare, in quanto misura formativa;
  • aver aderito al Programma Garanzia Giovani;
  • essere stati presi in carico e stipulato il Patto di Servizio o in alternativa autocertificare i requisiti ed impegnarsi a concludere la procedura di presa in carico centralizzata, che sarà  avviata automaticamente.


Ho già prestato servizio in passato in un progetto finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani” posso presentare domanda di partecipazione a questi progetti?
No, non è possibile candidarsi nuovamente ai progetti del PON-IOG “Garanzia Giovani” ma puoi presentare domanda per un altro progetto di Servizio Civile Universale.

Ho già prestato servizio in passato in un progetto di Servizio Civile, posso presentare domanda di partecipazione a questi progetti?
No, se si trattava di un progetto anch'esso finanziato dal PON-IOG.
Sì, se invece in passato hai partecipato ad un Progetto di Servizio Civile Ordinario; puoi presentare domanda per un Progetto finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani”.

Sto prestando servizio per il Servizio Civile Universale, posso candidarmi per il Programma Garanzia Giovani?
Sì, i/le volontar* impegnat*, nel periodo di vigenza del presente Bando, nei progetti di Servizio Civile Universale, possono presentare domanda per un Progetto del PON-IOG “Garanzia Giovani” ma, qualora fossero selezionati come idonei, potranno iniziare il Servizio Civile solo a condizione che si sia intanto naturalmente conclusa - secondo i tempi previsti e non a causa di interruzione da parte del giovane - l’esperienza precedente.

Sono un giovane straniero, posso partecipare al PON-IOG “Garanzia Giovani”?
Sì, l'adesione è rivolta anche ai cittadini comunitari o stranieri extra UE, regolarmente soggiornanti, purché siano residenti in Italia. La residenza deve essere intesa come il luogo in cui la persona vive, dimostrabile attraverso un documento, ad esempio un permesso di soggiorno, la registrazione nel Comune, l'indirizzo permanente o prova equivalente. Restano validi anche per loro i requisiti di etè e la situazione personale ovvero non essere impegnati in un'attività lavorativa né inseriti in un corso scolastico o formativo.

Come faccio ad aderire al PON-IOG “Garanzia Giovani”?
Per aderire al programma, devi registrarti sui siti dedicati (www.garanziagiovani.gov.it, www.anpal.gov.it, o i portali regionali appositamente predisposti). Compila con le tue informazioni anagrafiche il modulo online presente sul sito Garanzia Giovani nella sezione ‘Aderisci’ oppure sui portali regionali. Il sistema invia all'indirizzo email da te indicato in fase di registrazione, le credenziali con cui accedere all'area personale e ai servizi personalizzati del Programma.

Devo aderire obbligatoriamente alla regione di residenza o domicilio?
No, è possibile scegliere una Regione anche diversa da quella di residenza o domicilio, in base alle misure attivate, maggiormente in linea con le tue esigenze.

Sono iscritto/a all'Università e sono disoccupato/a, posso partecipare al Programma Garanzia Giovani?
No, non puoi partecipare all'Asse 1 del Programma Garanzia Giovani, rivolto solo ai giovani che non lavorano e che non siano inseriti in alcun percorso scolastico o formativo, ma hai la possibilità  di partecipare ai Progetti finanziati dall'Asse 1 bis del Programma.

Come faccio ad essere preso in carico e avere il patto di servizio?
La presa in carico e la stipula del Patto di Servizio vengono effettuati presso un Centro per l'impiego o servizio accreditato.

Cosa è il Patto di Servizio?
Il Patto di Servizio è un accordo stipulato presso un Centro per l'impiego/servizio accreditato volto alla definizione di un percorso personalizzato finalizzato all'inserimento lavorativo e/o al rientro nel circuito formativo/scolastico. Esso riporta anche i dati del giovane utili per la verifica dei requisiti richiesti dal Programma PON-IOG “Garanzia Giovani” e per l'avvio al Programma stesso.

Cosa è la presa in carico centralizzata?
La presa in carico centralizzata si realizza tramite la scrivania MyAnpal disponibile sul sito https://myanpal.anpal.gov.it; tale procedura facilita l'avvio al Programma PON-IOG “Garanzia Giovani”, evitando il passaggio presso il Centro per l'impiego/servizio accreditato. La procedura viene avviata dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, che invierà al giovane una mail con tutte le indicazioni utili per completare la procedura.

Quale trattamento economico spetta ai/alle volontar* in Italia?
Ai/alle volontar* spetta un compenso di € 14,65 netti giornalieri, per un totale € 439,50 netti mensili.
Il pagamento avviene in modo forfettario per complessivi trenta giorni al mese per la durata prevista del progetto, a partire dalla data di inizio.
Si precisa che tale compenso va a coprire le spese che il/la volontar* affronta per svolgere il proprio servizio.

Quale trattamento economico spetta ai/alle volontar* all'estero?
Per i/le volontar* impegnat* nella realizzazione di Progetti di Servizio Civile all’estero, in aggiunta all’assegno mensile di 439,50 euro spettanti, è prevista una indennità giornaliera, che sarà corrisposta per il periodo di effettivo servizio all’estero, differenziata in base al criterio del “Costo Paese” in cui i/le volontar* sono impegnat*.
Tale indennità aggiuntiva non è corrisposta:

  • durante i periodi di servizio (compresi quelli dedicati ad attività formative) in cui i volontari si trovano nel territorio nazionale e durante i periodi di permesso anche se fruiti all’estero; ai giovani residenti nel Paese dove si realizza il progetto.


Nel caso di malattia all’estero l’indennità è corrisposta per i primi 15 giorni per i progetti di durata pari a 12 mesi; per i Progetti con misure aggiuntive di minore durata i giorni sono calcolati proporzionalmente.
La misura dell’indennità estera giornaliera spettante è di:

  • 15,00 euro per i progetti da realizzarsi in Europa (Area euro e Paesi dell’Europa Occidentale) Paesi del Nord America (Area dollaro) e Giappone (Area Yen);
  • 14,00 euro per i progetti da realizzarsi nella Federazione Russa, Paesi dell’Europa dell’Est, Asia (compreso Medio- oriente, India, Cina ed escluso il Sud-est asiatico), Oceania;
  • 13,00 euro per i progetti da realizzarsi in Africa, Sud-est asiatico; Paesi del Centro e Sud America.


Queste e tante altre FAQ, le trovi cliccando qui.

Icona pdf Circolare ANPAL 23 luglio 2019 n. 1

Esempi di conservazione dello stato di disoccupazione presenti nella Circolare:

  • Tizio viene assunto il 1.1.2019 con una retribuzione mensile pari a 600 € e il contratto ha una durata di 12 mesi. La retribuzione annua di Tizio è pari a € 7.200, pertanto Tizio conserva lo stato di disoccupazione.
  • Tizio viene assunto il 1.1.2019 con una retribuzione mensile pari a € 900 e il contratto ha una durata 10 mesi. La retribuzione annua di Tizio è pari a € 10.800, e quindi non si applica la conservazione. Pertanto a Tizio viene sospeso lo stato di disoccupazione fino a 6 mesi (ossia, al massimo fino al 30.6.2019); se il contratto perdura oltre il 30.6.2019 Tizio perde lo stato di disoccupazione.
  • Tizio viene assunto il 1.9.2019 con una retribuzione mensile pari a € 800 e il contratto ha una durata 12 mesi. La retribuzione annua di Tizio è pari a 9.600 €, pertanto a Tizio viene sospeso lo stato di disoccupazione fino al 28.02.2020 e poi se il contratto continua fino alla scadenza naturale del contratto Tizio al 1.3.2020 perde lo stato di disoccupazione.
  • Tizio viene assunto il 1.1.2019 con una retribuzione mensile pari a € 1.500 e il contratto ha una durata di 4 mesi. La retribuzione annua di Tizio è pari a € 18.000, e quindi non si applica la conservazione. Pertanto a Tizio viene sospeso lo stato di disoccupazione fino al termine del contratto e poi ritorna essere disoccupato. Qualora a Tizio venga prorogato il contratto per ulteriori 3 mesi fino al 31.7.2019, la sospensione si protrae al massimo fino al 30.6.2019 e dal 1.7.2019 decade dallo stato di disoccupazione.



Vedi anche:
» Come presentare la Domanda di partecipazione

Torna alla Home Servizio Civile

Pubblicato il: 05/01/2021  Ultima modifica: 14/01/2021

Intestazione - Direzione Risorse Umane


U.O. Servizio Civile
Responsabile: Danila PAPA
Palazzo Ateneo
Piazza Umberto I, n.1 - Bari
Piano primo, ingresso Via Crisanzio
Stanza 14
Tel.: +39 080 571 4827 - 4092 - 4060
email: serviziocivile@uniba.it


Orari di ricevimento
lunedì-venerdì: 09.00 - 13.30
martedì e giovedì: 15.30 - 17.30


Organigramma