Tu sei qui:Home / Notizie ed Eventi / Notizie / Senologia hi-tech al Policlinico di Bari: "Ridurre i tempi di attesa"

Senologia hi-tech al Policlinico di Bari: "Ridurre i tempi di attesa"

Breast Care Unit - prof. Marco Moschetta - ecografia volumetrica e tridimensionale automatica del seno - 'Sistema Abus' tavolo di biopsia mammaria 3D

Articolo tratto da Bariviva.it del 08/03/2021

Un'ecografia volumetrica e tridimensionale automatica del seno che in 10 minuti permette al medico di fare una diagnosi più veloce e accurata del tumore per le donne con tessuto mammario denso. La nuova frontiera tecnologica per l'imaging senologico si chiama 'Sistema Abus' che, con l'innovativo tavolo di biopsia mammaria 3D a paziente prona per l'attività interventistica, mette il Policlinico di Bari tra le prime aziende sanitarie pubbliche a utilizzare questi innovativi strumenti, migliorando la diagnosi e il trattamento del tumore al seno. "Stiamo utilizzando queste nuove apparecchiature da qualche settimana e con le strumentazioni tridimensionali di ultima generazione, di cui sono ormai dotati tutti i nostri ambulatori, stiamo recuperando il gap di prestazioni non erogate nel 2020 con blocco delle attività ambulatoriali non urgenti, disposto in tutte le regioni italiane a causa della pandemia da Covid19", ha spiegato il prof. Marco Moschetta, coordinatore della Breast Care Unit, nel corso della diretta sulla pagina instagram del Policlinico (@polibari2020) realizzata in occasione della Giornata internazionale della donna.

L'attività diagnostica e interventistica
"L'attività di prevenzione è più importante che mai anche in questo periodo – ha ricordato il prof. Moschetta - I tumori non si fermano a causa del Covid. Per questo l'attività di diagnosi e interventistica di secondo livello che svolge il Policlinico è andata avanti rispettando tutti i percorsi di sicurezza anti-covid. Nel corso del 2020 sono state prese in carico dalla nostra Breast Care Unit, 372 pazienti con tumore della mammella, rispetto ai 360 trattati nel 2019". 
Al Policlinico di Bari sono state finora recuperate l'85% delle prestazioni ambulatoriali programmabili non urgenti precedentemente sospese, eseguendo nel 2020 presso l'unità operativa di Senologia 35.000 prestazioni di diagnostica ed interventistica (46.000 nel 2019).
"Le prestazioni non erogate rispetto all'anno precedente siamo impegnati a sanarle entro la fine di aprile, anche grazie alla maggiore velocità e precisione dei nuovi dispositivi tecnologici", ha evidenziato il prof. Moschetta.

Il nuovo sistema ecografico
In dettaglio il sistema ecografico ABUS, in pratica una tomoecografia, si è dimostrato in grado di aiutare i medici a rilevare il 55% in più dei tumori invasivi in presenza di seno denso. Rispetto all'ecografia tradizionale, con questa metodica l'acquisizione delle immagini è meno operatore-dipendente e permette di analizzare con più alta riproducibilità le varie zone. Unitamente alla tomosintesi (mammografia 3D) il sistema è in grado di migliorare la diagnosi precoce dei tumori invasivi e può essere utilizzato come esame di secondo livello nei casi di ecografia dubbia per un più sicuro giudizio benigno/maligno delle lesioni.

Biopsia mammaria 3D
Il rivoluzionario tavolo di biopsia mammaria 3D con guida tomosintesi a paziente prona rappresenta la nuova frontiera della biopsia con l'unico sistema prono con guida stereotassica e/o tomosintesi. I vantaggi sono l'eccezionale qualità di immagine grazie alla tecnologia del detettore digitale, un workflow semplificato ed intuitivo per il medico con un sistema di controllo preciso e veloce e l'accesso reale a 360° a qualsiasi tipo di lesione grazie al C-Arm integrato sia con approccio standard sia laterale dell'ago.

Il potenziamento della dotazione tecnologica è stato possibile grazie a un progetto presentato e aggiudicato al Policlinico di Bari attraverso un bando di finanziamento europeo FESR finalizzato al potenziamento dell'attività senologica ambulatoriale.

Pubblicato il: 10/03/2021 

Direttore

Francesco GIORGINO

 

Coordinatore

Delfina Maria Misuraca


Dove siamo

Piazza G. Cesare, 11 - Policlinico
70124 Bari
Ufficio Protocollo tel. +39 0805478614 (int. 6614)                protocollo.deto@uniba.it 


PEC:

Le nostre notizie
Procedura di valutazione per la chiamata di un professore universitario di II fascia - SSD VET/10 - Clinica Ostetrica e Ginecologia Veterinaria 06/10/2021
Procedura di valutazione per la chiamata di un professore universitario di II fascia - SSD MED/15 - Malattie del sangue 06/10/2021
Procedura di valutazione per la chiamata di un professore universitario di II fascia - SSD M-PED/01- Pedagogia Generale e Sociale 06/10/2021
Procedura valutativa per la chiamata di un professore universitario di II fascia - Settore Scientifico-Disciplinare MED/21 – Chirurgia Toracica 06/08/2021
Agosto 2021: chiusura uffici amministrativi del Dipartimento 02/08/2021
AVVISO DI SPONSORIZZAZIONE per la Ricerca di Sponsor per Finanziare il Progetto CoRReRE: OFFERTE PERVENUTE 10/03/2021
Senologia hi-tech al Policlinico di Bari: "Ridurre i tempi di attesa" 10/03/2021
PROROGA SCADENZA - AVVISO DI SPONSORIZZAZIONE per la Ricerca di Sponsor per Finanziare il Progetto CoRReRE (Consulenza Remota Reumatologica Regionale) 29/01/2021
AVVISO DI SPONSORIZZAZIONE per la Ricerca di Sponsor per Finanziare il Progetto CoRReRE (Consulenza Remota Reumatologica Regionale) - Responsabile Scientifico del Progetto: Prof. Florenzo Iannone 16/12/2020
Raro tumore alla tiroide, al Policlinico di Bari intervento salva vita su una paziente 65enne 04/12/2020
Papà dona il rene a figlio disabile. Tra i primi interventi del genere al mondo 04/12/2020
Avvio attività progetto H2020 BlueBio ERA-NET “BESTBROOD” 22/09/2020
Policlinico di Bari: un "centro di eccellenza" per la cura dei pazienti ustionati 16/09/2020
Chirurgia robotica al Policlinico di Bari: installato secondo robot Da Vinci 14/09/2020
Concorso di Ammissione al Corso di Dottorato in Trapianti di Tessuti ed Organi e Terapie Cellulari XXXVI ciclo - Prova orale 10/09/2020
Altre notizie…
Servizi Uniba
Servizi forniti da Uniba

I seguenti link permettono di:

1) Accedere, anche da casa, alle risorse bibliografiche

2) Inserire una mail secondaria di 'soccorso' per il recupero password

3) Inviare file 'pesanti' con la limitazione di un file alla volta e che non abbia suffisso .exe

In tutti i casi saranno chieste credenziali di accesso: sono le stesse del cedolino paga o della mail istituzionale.