Studenti comunitari con titolo di studio conseguito all’estero

Corsi di laurea e a corsi di laurea magistrale a ciclo unico

 

I candidati comunitari con titolo di studio conseguito all’estero presentano la domanda di immatricolazione direttamente all’Università degli Studi di Bari. Vengono ammessi ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico senza limitazioni di contingente e senza dover sostenere la prova di conoscenza della lingua italiana. 
Per ogni ulteriore informazione si vedano le disposizioni del Ministero dell'Università e della ricerca al link http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/

 

REQUISITI

1.L’ammissione a un Corso di laurea o di laurea magistrale a ciclo unico richiede il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo valido per l'accesso agli studi Universitari, di primo livello, nell’ordinamento del Paese in cui è stato conseguito e valido per accedere al corso universitario scelto.

Il candidato deve aver ottenuto il titolo all’estero dopo almeno 12 anni di scuola. Nel caso il numero totale di anni sia minore di 12 il candidato, prima di iscriversi in Italia, deve essere in possesso di :

  • se il sistema scolastico seguito prevede 11 anni: certificato che attesti il superamento degli esami del primo anno di università nel paese estero; oppure un titolo ufficiale di materia affine al corso universitario scelto, conseguito dopo un anno presso un istituto post-secondario italiano o straniero; oppure una certificazione rilasciata da un’università italiana che attesti il superamento di corsi propedeutici (foundation course) 
  • se il sistema scolastico seguito prevede 10 anni: certificato che attesti il superamento degli esami del primo e  del secondo anno di università nel paese estero; oppure un titolo ufficiale di materia affine al corso universitario scelto, conseguito dopo due anni presso un istituto post-secondario italiano o straniero; oppure una certificazione rilasciata da un’università italiana che attesti il superamento di corsi propedeutici (foundation course).

I periodi di studio aggiuntivi consentono in Italia solo l’immatricolazione al primo anno, non è possibile chiedere il riconoscimento degli esami sostenuti per avere l’abbreviazione di  corso.

2. Il candidato deve aver superato la prova di idoneità accademica se è prevista nel paese di provenienza (Selectividad in Spagna, Prova de Aferiçao o Prova Geral de Acesso ao Ensino Superior in Portogallo, ecc..).

L’ammissione all’università viene concessa solo se la documentazione che attesta il possesso dei requisiti risulta valida, come previsto dalla normativa in vigore e dalle specifiche disposizioni del  Ministero dell’università e della ricerca. 

 

TEST DI INGRESSO

Molti corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico prevedono un test di ammissione, per alcuni orientativo e per altri selettivo, che si svolge nei mesi di settembre e ottobre.

La partecipazione al test è obbligatoria. 

 https://www.uniba.it/didattica/numero-programmato/2020-2021

 

DOCUMENTI DA PRESENTARE ALL’UNIVERSITA’

  • Avviso di pagamento pagoPA quale prima rata – da pagare entro i termini indicati nelle procedure di immatricolazione, esclusivamente tramite il sistema pagoPA (se non iscritto ad un corso di studi Uniba);
  • Documento di identità in corso di validità (per tutti);
  • Codice fiscale;
  • diploma di scuola secondaria di secondo grado (conseguito dopo almeno 12 anni di scolarità e valido per l'accesso agli studi Universitari, di primo livello, nell’ordinamento del Paese in cui è stato conseguito);
    •  

    • a) Se il titolo è stato conseguito in uno dei Paesi elencati nel  seguente Automatic Recognition Database: https://ardi.cimea.it/it è necessario:

    •  Copia del diploma di scuola secondaria di secondo grado (conseguito dopo almeno 12 anni di scolarità e valido per l'accesso agli studi Universitari, di primo livello, nell’ordinamento del Paese in cui è stato conseguito), accompagnato dalla  traduzione giurata in lingua italiana o in lingua inglese;
    • Attestato di corrispondenza scaricato dal sito https://ardi.cimea.it/it    o attestazione di Comparabilità rilasciata dal centro ENIC-NARIC italiano (CIMEA), o in alternativa Dichiarazione di valore rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica- consolare italiana nel paese dove è stato conseguito il titolo estero;
    • Attestato di Verifica rilasciato dal CIMEA o, in alternativa, legalizzazione/Apostille dell' Aja del titolo di studio stesso.

      • b) Se il titolo è stato conseguito in un Paese NON presente nel seguente Automatic Recognition Database: https://ardi.cimea.it/it è necessario:

      • Copia del diploma di scuola secondaria di secondo grado (conseguito dopo almeno 12 anni di scolarità e valido per l'accesso agli studi Universitari, di primo livello, nell’ordinamento del Paese in cui è stato conseguito), accompagnato dalla  traduzione giurata in lingua italiana o in lingua inglese;
      • Attestazione di Comparabilità rilasciata dal centro ENIC-NARIC italiano (CIMEA), o in alternativa Dichiarazione di valore rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica- consolare italiana nel paese dove è stato conseguito il titolo estero;
      • Attestazione di Verifica rilasciata dal centro ENIC-NARIC italiano (CIMEA) o in alternativa Legalizzazione del titolo o documentazione riferita alla verifica della veridicità del titolo di studio estero rilasciata dalla Rappresentanza diplomatica italiana nel paese dove è stato conseguito il titolo estero o  Apostille dell' Aja ;

             Gli attestati CIMEA possono essere richiesti utilizzando  la       

             piattaforma Diplome:

             EN: https://www.cimea.it/EN/pagina-attestati-universita

             IT: https://www.cimea.it/pagina-attestati-universita

      • Certificato di superamento della prova di idoneità accademica se è prevista nel paese di provenienza (Selectividad in Spagna, Prova de Aferiçao o Prova Geral de Acesso ao Ensino Superior in Portogallo, ecc..) munito di traduzione giurata in lingua italiana o inglese;
      • La certificazione accademica conseguita nel Paese estero attestante il superamento di tutti gli esami previsti per il primo anno di studi universitari nel caso di sistema scolastico locale di undici anni, ovvero la certificazione accademica attestante il superamento di tutti gli esami previsti per i primi due anni accademici nel caso di sistema scolastico locale di dieci anni (munita di traduzione ufficiale in lingua italiana o inglese e legalizzazione);
      • Un titolo ufficiale italiano o estero di studi post-secondari conseguito in un Istituto superiore non universitario e di materia affine al corso prescelto, rispettivamente della durata di un anno nel caso di sistema scolastico locale di undici anni, ovvero di due anni nel caso di sistema scolastico locale di dieci anni (munito di traduzione ufficiale in lingua italiana o inglese e legalizzazione;
      • Certificazioni da parte di altre università italiane relative al superamento di corsi propedeutici (foundation course), che colmino gli anni di scolarità mancanti. Le citate certificazioni aggiuntive e complementari a titoli di scuola secondaria conseguiti con meno di dodici anni di scolarità, consentono in Italia la sola immatricolazione al primo anno accademico e non potranno essere valutate ulteriormente per iscrizioni con abbreviazione di corso, al fine di evitare una doppia valutazione delle medesime qualifiche.
      • Proprie certificazioni relative al superamento di corsi propedeutici (foundation course), anche di durata inferiore a un anno accademico, che colmino gli anni di scolarità mancanti sostenuti presso Università italiane (munite di traduzione giurata in lingua italiana o inglese e legalizzazione);
      • Isee parificato per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio presso il CAF/CAAF (Centro di assistenza fiscale) convenzionato con Uniba da consegnare entro i termini indicati nel Regolamento sulla contribuzione studentesca dell’a.a. in corso: https://www.uniba.it/it/ateneo/statuto-regolamenti/studenti/regolamenti-sulla-contribuzione-studentesca

      Ulteriori informazioni sui documenti obbligatori per l’immatricolazione e sulle modalità di invio sono pubblicate al seguente link https://www.uniba.it/it/studenti/segreterie-studenti/studenti-stranieri/procedure-di-immatricolazione-e-didattica-online

      All’esito dei dovuti controlli amministrativi sulla documentazione prodotta dallo studente effettuati dalle strutture competenti, l’Amministrazione si riserva il diritto di richiedere ulteriore documentazione se necessaria.

       

      Azioni sul documento

      published on 15/10/2020 ultima modifica 30/01/2024