Riconoscimento dei titoli accademici esteri

 

Informazioni generali

Le Università hanno competenza per il riconoscimento dei periodi di studio svolti all'estero e dei titoli di studio esteri, per le seguenti finalità:

  • accesso all'istruzione superiore;
  • proseguimento degli studi universitari;
  • conseguimento dei titoli universitari italiani.

Le Università esercitano tale competenza nell'ambito della loro autonomia e in conformità ai rispettivi ordinamenti, fatti salvi gli accordi bilaterali in materia (Convenzione di Lisbona dell'11 aprile 1997, ratificata In Italia con Legge n. 148/2002).

Per finalità diverse da quelle sopra elencate (es. partecipazione a concorsi pubblici o accesso a professioni regolamentate) la richiesta deve essere presentata ad altre amministrazioni dello Stato.
Per maggiori informazioni consulta il sito del CIMEA (Centro di Informazione sulla Mobilità e le Equivalenze Accademiche, il centro ENIC-NARIC italiano).

Il riconoscimento totale di un titolo di studio estero è finalizzato al rilascio di un titolo universitario italiano. Questa procedura un tempo era identificata di equipollenza, ma nella Legge 148/2002 questo termine non è più utilizzato. Essa consiste in un riconoscimento analitico di un titolo di studio conseguito all’estero, i cui contenuti devono corrispondere in modo dettagliato e completo al titolo di studio italiano per il quale viene chiesta l’equivalenza.

Per poter chiedere il riconoscimento totale devi essere in possesso di un titolo accademico conseguito all’estero:

  • rilasciato da un'università o da un'altra istituzione di livello universitario  appartenente al sistema di istruzione ufficiale del Paese di riferimento;
  • conclusivo del primo o del secondo ciclo (Bachelor o Master) che consente l'ammissione agli studi del ciclo successivo nel sistema di riferimento.

Devi inoltre:

  • trovare nell’offerta formativa dell’Università degli Studi di  Bari, nell’anno accademico in cui presenti la domanda di riconoscimento, un titolo di studio che corrisponda per natura, livello e contenuti al titolo che possiedi e per il quale chiedi il riconoscimento. Il riconoscimento non può essere chiesto per corsi di studio non ancora attivati fino all’ultimo anno di corso;
  • possedere una conoscenza della lingua in cui è erogato il corso di studio all’Università degli Studi di Bari (italiano o inglese) almeno di livello B2.

Attenzione:

  • il controllo degli uffici si estende anche al titolo di studio immediatamente precedente a quello per cui chiedi il riconoscimento: il diploma di scuola secondaria se chiedi il riconoscimento per una Laurea o Laurea Magistrale a ciclo unico; la Laurea se chiedi il riconoscimento per una Laurea Magistrale;
  • per i corsi di studio a numero programmato nazionale, devi contattare la Segreteria Studenti per avere informazioni, prima di presentare la domanda di riconoscimento.

 

Come viene valutata la domanda

Il Consiglio di Corso di Studio è l’organo competente in materia di riconoscimento dei titoli di studio esteri.

In presenza di Accordi bilaterali che stabiliscono l'equipollenza tra titoli (es. Italia/Austria), effettuati i controlli amministrativi sulla documentazione, il Consiglio delibera l'equipollenza a cui fa seguito il rilascio del titolo di studio italiano corrispondente.

In assenza di accordi bilaterali sull'equipollenza tra titoli, la richiesta di riconoscimento può concludersi con:

  • il riconoscimento totale del titolo e rilascio del titolo italiano corrispondente;
  • il diniego del riconoscimento, se vengono riscontrate lacune. In questo caso puoi valutare di immatricolarti al corso di studio secondo le regolari procedure (superando quindi le selezioni per l’ammissione previste) e presentare la domanda di abbreviazione di corso .

COME PRESENTARE LA DOMANDA

Quando fare la domanda

  •  Puoi presentare la domanda in ogni periodo dell'anno.
  •  Per i corsi di Medicina e chirurgia, Odontoiatria e protesi dentaria, Medicina veterinaria e Professioni sanitarie, l’iscrizione è subordinata alla disponibilità di posti e alla collocazione nella graduatoria per il rilascio di nulla osta per l’iscrizione ad anno successivo al primo e pertanto è necessario seguire la procedura e scadenze di presentazione della domanda di prevalutazione, nei relativi regolamenti dei corsi, visionabili sul sito della Scuola di medicina.

Come e dove presentare la domanda:

Compila il modulo per la domanda di riconoscimento del titolo estero e con i relativi allegati invialo:

  • se sei uno studente non-UE residente all’estero,

- tramite l’Ambasciata competente per territorio che la trasmetterà al Dipartimento del corso di laurea per il quale si richiede il riconoscimento;

- la documentazione potrebbe anche essere  inviata alla relativa PEC del dipartimento di didattica e di ricerca e della Scuola di competenza  dallo  stesso studente interessato in possesso di pec.

cittadini non europei residenti all'estero sono inoltre tenuti a presentare richiesta di preiscrizione in modalità telematica  (per riconoscimento titolo estero) sul portale Universitaly. Le successive fasi di preiscrizione saranno da perfezionarsi presso le competenti sedi Diplomatico - consolari ai fini dell'ottenimento del relativo visto.

 

DOCUMENTI DA ALLEGARE

  • la copia del passaporto o (solo per i cittadini UE) di un documento di identità;
  • la copia del codice fiscale
  • (solo per i cittadini non-UE equiparati) la copia del permesso di soggiorno che consente l’equiparazione, o ricevuta richiesta e pagamento per il rilascio del permesso di soggiorno;
  • (se chiedi il riconoscimento di un titolo di primo ciclo o di ciclo unico) la copia del titolo estero finale degli studi secondari (conseguito dopo almeno 12 anni scolarità) e del titolo accademico estero devono essere tradotti in italiano o inglese (traduzione giurata) e legalizzati dall’Ambasciata italiana competente, corredato da dichiarazione di valore. In alternativa alla legalizzazione e/o alla Dichiarazione di valore, l'Università degli Studi di Bari accetta rispettivamente l'attestato di Verifica e l'attestato di Comparabilità rilasciati dal Cimea; 
  • (se chiedi il riconoscimento di un titolo di secondo ciclo) le copie dei  titoli accademici esteri di primo e di secondo ciclo, devono essere tradotti in italiano o inglese (traduzione giurata) e legalizzati dall’Ambasciata italiana competente, corredati da dichiarazione di valore. In alternativa alla legalizzazione e/o alla Dichiarazione di valore, l'Università degli Studi di Bari accetta rispettivamente l'attestato di Verifica e l'attestato di Comparabilità rilasciati dal Cimea;
  • il certificato rilasciato dalla competente autorità accademica attestante gli esami superati con i voti e le ore e/o crediti , con traduzione giurata (italiano/inglese) e legalizzato dall’Ambasciata italiana competente, per ogni titolo accademico  o in alternativa Diploma Supplement munito di legalizzazione consolare;
  • copia dei programmi di studio ufficiali di tutte le attività formative sostenute per il conseguimento del titolo accademico estero, con traduzione in italiano o inglese. (Non è richiesta una traduzione ufficiale per questo documento, è sufficiente anche una traduzione effettuata direttamente dal richiedente). I programmi devono essere accompagnati da una dichiarazione dell’istituzione di provenienza a conferma della loro autenticità e corrispondenza alle attività sostenute dallo studente; tale dichiarazione deve indicare il numero delle pagine e deve essere unita al plico dei programmi, timbrata, firmata e legalizzata. In alternativa, tutte le pagine devono essere timbrate, firmate e legalizzate.

         Se la tua università non rilascia questo documento, in alternativa puoi:                                                                                             

         - o utilizzare il programma degli esami scaricabile dal sito internet
          ufficiale della tua università estera, avendo cura di allegare alla
           richiesta di riconoscimento anche un file con i link a cui l’ufficio
          possa verificare tali programmi;

         - o farti inviare scansione dei programmi direttamente dalla tua
         università e allegare alla richiesta di riconoscimento anche la mail
          che attesti il ricevimento dei programmi dall’università estera;

  • le informazioni relative al sistema di votazione adottato presso l’università dove è stato conseguito il titolo di studio di cui chiedi il riconoscimento. Le informazioni potrebbero essere già contenute nei certificati degli esami o nel Diploma Supplement. In caso contrario devi consegnare la documentazione che le contiene, senza alcuna formalità (ad esempio la stampa dell’apposita pagina web dell’università dove hai conseguito il titolo);
  • i documenti necessari per dimostrare la conoscenza della lingua (italiana o inglese) in cui è erogato il corso di studio all’Università degli Studi di Bari;
  • attestazione di versamento di 50 € relativa alla Tassa di Valutazione preventiva.

Le copie dei documenti dovranno successivamente essere consegnati in originale, previo appuntamento con il personale addetto alla segreteria didattica del relativo dipartimento di didattica e ricerca: https://www.uniba.it/it/organizzazione/dip-ricerca

L'Università si riserva la facoltà di richiedere ulteriormente documentazione qualora necessaria per la valutazione.

Come dimostrare la conoscenza della lingua

Per i corsi di studio in lingua italiana (solo per i cittadini non-UE residenti all'estero) puoi presentare uno dei seguenti certificati/titoli:

  • certificazioni di competenza di lingua italiana nei gradi non inferiori al livello B2 del Consiglio d'Europa, emesse nell’ambito del sistema di qualità CLIQ (Certificazione Lingua Italiana di Qualità): CELI B2 (Università per Stranieri di Perugia), CILS B2 (Università per Stranieri di Siena), PLIDA B2 (Società Dante Alighieri), CERT.IT B2 (Università Roma Tre);
  • “Diploma di I o II grado in Lingua e Cultura italiana” rilasciato dall’Università per Stranieri di Siena o  “Attestato di conoscenza della Lingua e Cultura italiana” di livello C1 o C2 rilasciato dall’ Università per Stranieri di Perugia;
    - diploma italiano di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale o anche quadriennale conseguito presso le scuole italiane all'estero;
  • titolo finale di scuola secondaria presente Allegato 2 alla Circolare Ministeriale per l’A.A. 2019/20 nei casi in cui è espressamente previsto l’esonero dalla prova di italiano per l’ammissione ai corsi di studio; 
  • certificato complementare al diploma di Scuola Media conseguito in Argentina che attesta che il corso di studi comprende l'insegnamento di lingua italiana per almeno 5 anni;
  • titolo finale di scuola superiore o titolo accademico del sistema di istruzione italiano erogati in Italiano.

In alternativa puoi sostenere una delle prove di italiano per l’ammissione ai corsi di studio dell’Università degli Studi di Bari, secondo il calendario stabilito.

Per i corsi di studio in lingua inglese devi fare riferimento alle modalità stabilite per dimostrare la conoscenza della lingua inglese per l’ammissione al corso di studio per cui chiedi l’equipollenza, per l’anno in corso. Consulta il Regolamento del corso di studio.

 

 

Azioni sul documento

published on 23/07/2018 ultima modifica 27/09/2023