Organizzazione

Chi siamo


Il DIPARTIMENTO DI BIOSCIENZE, BIOTECNOLOGIE E AMBIENTE (DBBA) si pone come obiettivi generali lo svolgimento di attività di ricerca, didattica e terza missione per l’avanzamento delle conoscenze, la formazione e il trasferimento scientifico e tecnologico, in settori in rapidissimo sviluppo come quello delle Bioscienze, delle Biotecnologie e dell’Ambiente.

Le Bioscienze includono tutte le branche delle scienze naturali che studiano vari aspetti dei processi vitali e hanno come oggetto di studio tutti gli organismi, dai microrganismi, alle piante, agli animali, fino agli ecosistemi che nella loro totalità costituiscono la parte del pianeta dove esiste la vita: la Biosfera. Le bioscienze si occupano, inoltre, di comprendere i meccanismi molecolari alla base della salute dell’uomo e di come questi siano modificati in funzione delle condizioni ambientali o in situazioni patologiche.

Le Biotecnologie rappresentano uno dei campi applicativi delle bioscienze e racchiudono tecnologie che sfruttano i processi cellulari e biomolecolari al fine di produrre beni e servizi utili in più settori, come quello medico, farmaceutico, agroalimentare, animale, industriale e ambientale.

L’Ambiente è declinato soprattutto in chiave biotica, orientato verso l'analisi sistemica e olistica del funzionamento della vita nei diversi sistemi naturali e degli effetti delle pressioni antropiche, ai fini della sua gestione ecocompatibile e sostenibile.

Il progresso sempre più rapido delle Bioscienze e delle Biotecnologie, favorito anche dallo sviluppo delle piattaforme “omiche” e della bioinformatica, offrendo anche nuove possibilità di sviluppo a campi applicativi come, ad esempio, la Patologia, la Farmacologia e la Gestione ambientale, ha consentito negli ultimi anni di raggiungere obiettivi complessi con ricadute importanti sulla società nell’ambito della salute, in quello industriale e in quello ambientale. Il connubio Bioscienze e Biotecnologie ha infatti contribuito alla comprensione dei meccanismi alla base delle malattie, all’identificazione di nuovi bersagli farmacologici e allo sviluppo di terapie innovative nel settore salute, alla produzione di proteine, enzimi, molecole bioattive e altre molecole di interesse industriale, nonché a processi di risanamento ambientale attraverso sistemi biologici (biorisanamento).

Azioni sul documento

published on 02/12/2022 ultima modifica 16/01/2024