Attività di Ricerca

 

BOSCO Lorella

Ricercatore Confermato (SSD: L-LIN/13)

Ambiti di ricerca :

Ricezione dell'antichità classica nella letteratura tedesca

Letteratura della Goethezeit (in particolare Goethe e Kleist)

Letteratura ebraico-tedesca

Letteratura e arti performative

Le Avanguardie storiche (Espressionismo / Dadaismo)

Visual Studies

 

 

Premi


14 settembre 2017: Conferimento del Premio Ladislao Mittner del DAAD (Deutscher Akademischer Austauschdienst) per la categoria A (assegnisti e ricercatori).


Progetti di Ricerca:

Progetto: „Dandy, Dadaist, Heiliger: (Auto)biographische Schreibpraxis und Askese in Hugo Balls Werk (Byzantinisches Christentum, Flucht aus der Zeit)“. Borsa di studio del DAAD per soggiorno di ricerca a Berlino, presso la Humboldt-Universität, ospite della Prof. Dr. Claudia Stockinger (15 agosto-14 settembre 2018).

- 2016: Vincitrice (con Chiara Adorisio, Università “La Sapienza”, Roma) di un grant della Alexander von Humboldt-Stiftung per il progetto di un Humboldt-Kolleg (convegno di un network di humboldtiani finanziato dalla Humboldt-Stiftung) dal titolo “Zwischen Orient und Europa. Orientalismus in der deutsch-jüdischen Kultur im 19. und 20. Jahrhundert”. Il convegno si è tenuto dal 3 al 5 novembre 2016 all’Istituto Italiano di Studi Germanici, Roma.

- 2016-: Componente del progetto di ricerca internazionale “Movilidad, mujer y autoficción: estudio de la movilidad en la ficción autobiográfica femenina en lengua alemana desde una perspectiva de género” (Coordinatore scientifico: Prof.ssa Dolors Sabaté Planes, Università di Santiago de Compostela, Spagna), finanziato dal Ministero dell’Economia e dell’Innovazione scientifica di Spagna (durata: 2 anni).

- 2015 - : Componente del gruppo di ricerca internazionale “Szondi-Werkstatt” (coordinatore: Prof. Dr. Eva Kocziszky, Università di Veszprem, Ungheria).

Soggiorno di ricerca presso la Hugo-Ball-Sammlung di Pirmasens (Rheinland-Pfalz) per ricerche su Emmy Hennings (9-13 marzo 2015).

«Der Raum des Anderen und andere Räume. Europäische Identitätsbildung im Dialog mit anderen Kulturen»

Programma EACEA Culture 2007-2013 - Strand 1.2.2 (2010-2012)

Ruolo: partecipazione al programma, e pubblicazione traduzione di Mohamed. Roman eines Propheten di Klabund (Bonanno, 2012).

 

Gennaio 2011: Soggiorno di ricerca (Europa-Forschungsaufenthalt) sovvenzionato dall’Alexander von Humboldt- Stiftung presso lo SLA (Schweizerisches Literaturarchiv, Archivio letterario svizzero) della Schweizerische Nationalbibliothek di Berna per ricerche sul lascito di Emmy Hennings e Hugo Ball

 

Fellowship for experienced researchers dell’Alexander von Humboldt-Stiftung per progetto di ricerca «‘Wie bunt entfaltet sich mein Anderssein.’ Autobiographische Entwürfe und Selbstinszenierungen im Werk Emmy Hennings’» (Istituzione ospitante: Institut für Theaterwissenschaft, Freie Universität Berlin. Professore ospitante: Prof. Dr. Gabriele Brandstetter). Il progetto di ricerca, della durata complessiva di 18 mesi, è stato suddiviso in tre soggiorni di studio: 1.10.2010-31.03.2011; 1.10.2011-31.03.2012; 1.10.2012-31.03.2013.

 

«Il futuro come intreccio: profezia e disincanto nelle tradizioni letteraria e musicale in Europa dal '500 al '900»

PRIN 2008

Coordinatore nazionale: prof. Stefano Bronzini, Università degli Studi di Bari

Ruolo: Componente del gruppo di ricerca Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’

 

«Georg Forster, la Révolution Française et le débat sur le classicisme entre France et Allemagne»

Soggiorno di studi a Parigi, ospite della «Fondation Maison des sciences de l’homme»

agosto 2008

Ruolo: Componente gruppo di ricerca

 

«Klassische Moderne (1880-1933). Un paradigma interpretativo della modernità»

PRIN 2005

Coordinatore nazionale: prof. Mauro Ponzi

Responsabile unità locale di ricerca: prof. Giuseppe Farese

Ruolo: Componente unità locale di ricerca

 

Soggiorno di studi a Berlino su invito del DAAD (Deutscher Akademischer Austauschdienst - Servizio accademico tedesco di scambi con l’estero) e del Dekan dell’Institut für Allgemeine und Vergleichende Literaturwissenschaft della Freie Universität di Berlin, prof. Dr. Gert Mattenklott, nell’agosto 2004.

 

 

Collana

- dal 2017: membro del comitato scientifico della collana “Wunderkammer” (Mimesis Edizioni), diretta da Grazia Pulvirenti, Renata Gambino e Fabrizio Cambi.

 - Dal 2013 è componente del comitato scientifico della rivista di fascia A “Lingue e Linguaggi“.

 

Convegni Nazionali:


29-1 luglio 2017: partecipa al convegno (Humboldtkolleg) dell’Associazione Italiana Alexander von Humboldt “Licht und Schatten des Klimawandels” con una relazione dal titolo “Anthropocene und Klimawandel in der zeitgenössischen deutschen Literatur” (Università della Tuscia, Viterbo).


20-21 dicembre 2016: partecipa al convegno “Itinerari prussiani” (Cagliari) con una scheda su Die Herbstreise nach Venedig di Friedrich von Raumer.

 

- 12-13 dicembre 2016: partecipa al convegno “Scrittura e coscienza. Nel centenario della nascita di Wolfgang Hildesheimer (1916-1991)” (Università degli Studi di Pisa), con una relazione dal titolo “‘Art and Life’: la biografia come maschera ed enigma nel Marbot”.

 

- 10-11 ottobre 2016: partecipazione al convegno “Il romantico nel Classicismo e il classico nel Romanticismo” (Università Statale di Milano) con un intervento dal titolo: “L'immagine che vive: le ‘attitudes’ nella letteratura dell'età classico-romantica”.

 

- 19-20 maggio 2016: partecipa al convegno “‘La densità meravigliosa del sapere’. Cultura tedesca in Italia tra Settecento e Ottocento” con una relazione dal titolo “La cultura tedesca in ‘Belfagor’” (Università degli Studi di Bari).

 

1-2 dicembre 2015: partecipa al Convegno del CUTAMC (Centro Universitario per il Teatro, il Cinema e le Arti Figurative) “L’immaginario familiare nella letteratura e nelle arti del Mediterraneo” con una relazione dal titolo “Costellazioni familiari nella Sposa di Messina (Die Braut von Messina) di Friedrich Schiller” (Università degli Studi di Bari).

 

23-24 settembre 2014: partecipazione in qualità di respondent al Convegno “La germanistica italiana e i suoi metodi attuali. Giornate dei giovani germanisti italiani” (Centro Italo-Tedesco per l’Eccellenza Europea, Villa Vigoni, Como).

 

25-26 giugno 2014: partecipazione al convegno “Il principe e le scene. Metafore del potere tra antico e moderno” (Università degli Studi di Bari) con un intervento dal titolo “Il morbo, il coro, il sovrano: la precaria legittimità del potere nel frammento drammatico Robert Guiskard di Heinrich von Kleist”.

 

6-7 giugno 2014: partecipazione al convegno internazionale “1st Interdisciplinary Dialogue: Neuroaesthetics and Cognitive Poetics” (Università degli Studi di Catania) in qualità di respondent.

 

27-28 gennaio 2014: partecipazione al convegno “Paul Celan in Italia, un percorso tra ricerca, arte e media” (Roma, Università “La Sapienza”) con una intervento dal titolo “Die Pole: la Gerusalemme interstiziale di Paul Celan”.

- 13-15 giugno 2013: partecipazione al convegno dell’AIG (Associazione Italiana della Germanistica) “Scrivere. Generi, pratiche, medialità” (Istituto Italiano di Studi Germanici, Roma) con un intervento dal titolo: “‘Bin ich denn ein Aufnahmeapparat?’ Stigma, corpo e scrittura in Emmy Hennings”.

 

- Nell’ambito del corso di Storia dell’Arte Moderna e Contemporanea della Facoltà di Lettere  dell’Università degli Studi di Bari, su invito della prof.ssa Christine Sperken, tiene una conferenza, organizzata con il supporto dell’Associazione Culturale Italo-tedesca, dal titolo «Else Lasker-Schüler – Franz Marc: un incontro esotico» (5 maggio 2011).

 

«Performance e performatività»

Messina, 18-20 novembre 2010

Relazione: «Il concetto di tragico fra performatività e neuroestetica. Una esemplificazione: Lessing», (con la prof.ssa Grazia Pulvirenti e le colleghe Renata Gambino, Enza Scuderi e Stefania Rimini - Gruppo di ricerca Neurolit)

 

«La lettura»

Convegno dell’AIG (Associazione Italiana Germanisti)

Pisa, 20-22 giugno 2010

Relazione:«Lettura come performance».

 

«Leo Spitzer: lo stile e il metodo (Leo Spitzer: der Stil und die Methode)»

XXXVI Convegno interuniversitario del Circolo Filologico Padovano

Bressanone/Innsbruck, 10-13 luglio 08

Relazione: «Spitzer lettore di Eichendorff».

 

«Mimesis. L’eredità di Auerbach»

XXXV Convegno interuniversitario del Circolo Filologico Padovano  

Bressanone/Innsbruck, 5-8 luglio 07

Relazione: «Canone occidentale-orientale: l’eredità di Auerbach e il discorso teorico di E. W. Said».

 

«Il concetto di canone negli studi di lingua e letteratura tedesca»

Convegno dell’AIG (Associazione Italiana Germanisti)

Alghero, 27-31 maggio 07

Relazione: «Gott behüte uns vor ewigen Werken!». Goethe, Schlegel e la polemica con D. Jenisch».

 

«Cultura visuale in Italia. Prospettive per la comparatistica letteraria»

Convegno organizzato dalle Università di Palermo, di Bologna e de L’Aquila

Palermo, 28-30 settembre 06

Abstract: «Self-portraits and the question of identity in the works of Else Lasker-Schüler», pubblicato sul sito www.culturalstudies.it.

 

«Klassische Moderne. Il moderno ‘classico’ 1880-1933»,

Convegno organizzato nell’ambito del PRIN «Klassische Moderne. Un paradigma interpretativo della modernità» (coordinatore nazionale: prof. Mauro Ponzi) dalle università di Roma La Sapienza, di Bari, di Trento e di Urbino.

Raito di Vietri sul mare, 6-7 ottobre 06

Relazione: «Jakob Wassermann e Thomas Mann».

 

„Culture a confronto. Icone dell’antico nella modernità: i Marmorbilder

Facoltà di Lingue di Catania, 4 aprile 06.

 

 

Convegni internazionali

 

18-20 dicembre 2017: partecipa al convegno “The Gender of Sovereignty in European Politics and Aesthetics” con una relazione dal titolo “Darling of the Nation and The Maid of Orleans: Patterns of Sovereignty in Emmy Hennings’Diva Concept” (KU Leuven).


29-30 novembre 2017: partecipa al convegno “Tra ribellione e conservazione. Monte Verità e la cultura tedesca” con una relazione dal titolo “Nach Dada: Emmy Hennings in Ascona” (Istituto Italiano di Studi Germanici / Istituto Svizzero, Roma).

 

6-9 novembre 2017: partecipa al convegno "Poeticità/letterarietà: dibattito interdisciplinare tra linguistica, letteratura, didattica L2 -  Poetizität/Literarizität als Gegenstand interdisziplinärer Diskussion: Sprachwissenschaft, Literaturwissenschaft, Fremd- und Zweitsprachendidaktik" con una relazione dal titolo "Poetizität der Sprache bei Yoko Tawada" (Villa Vigoni - Centro Italo-Tedesco per l'Eccellenza Europea / Deutsch-Italienisches Zentrum für Europäische Exzellenz, Menaggio).

 

19-22 ottobre 2017: partecipa all’Humboldtkolleg “Autobiografie in der Literatur und den Künsten”, organizzato dalle professoresse Jadwiga Kita-Huber (Università di Cracovia) e Kalina Kupczynska (Università di Lodz), con una relazione dal titolo „Subjektkonstitution und theatralische Sendung. Autobiographie und Bildungsroman in Hennings’ Blume und Flamme und Das flüchtige Spiel“ (Università di Cracovia, Polonia).

 

- 3-5 novembre 2016: Organizzazione (con Chiara Adorisio, Università “La Sapienza”, Roma) dell’Humboldt-Kolleg (convegno finanziato dell’Alexander von Humboldt-Stiftung) “Zwischen Orient und Europa: Orientalismus in der deutsch-jüdischen Kultur im 19. und 20. Jahrhundert” (Istituto Italiano di Studi Germanici, Roma). Nel’ambito di questo convegno tiene una relazione dal titolo “Fremde und Heimat: Jerusalem in Arnold Zweigs Roman De Vriendt kehrt heim”.

- 12-15 ottobre 2016: partecipa al convegno, organizzato dall’Alexander-von Humboldt-Stiftung, “6th Bonn Humboldt Award Winners’ Forum: World Literatures - Masterpieces: Shakespeare and Cervantes 2016” (Bonn) con una relazione dal titolo “‘Gleich dem edlen Ritter von der Mancha: Hugo Balls und Emmy Hennings' Auseinandersetzung mit dem ‘Ritter von der traurigen Gestalt’.” 

 

- 25-28 settembre 2016: partecipa al 25. Deutscher Germanistentag (“Erzählen”) con un Panel, organizzato e diretto insieme alla collega Giulia A. Disanto (Università del Salento): “Ausgrenzung, Legitimation und Konformität: Veränderungen der Adressatenfunktion im literarischen Kommunikationsprozess vom Naturalismus bis zur Avantgarde” (Sektion 2: „Adressatenspezifisches Erzählen“. Leiter: Prof. Dr. Heinrich Kaulen, Marburg/ Prof. Dr. Christian Klein, Wuppertal)” (Bayreuth).


- 9-11 giugno 2016: partecipa al convegno “Das Mittelmeer im deutschsprachigen Kulturraum: Grenzen und Brücken” con una relazione dal titolo “Die Narbe des Odysseus: Auerbachs Überlegungen zur europäischen Literatur- und Kulturgeschichte in Istanbul” (Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”).

 

- 12-13 maggio 2016: partecipa al convegno “Women and Heimat in German Literature and Visual Culture, 1871-1933” con una relazione dal titolo “S’isch Krieg. Emmy Hennings’ ‘nomadisches Schreiben’ und der Erste Weltkrieg” (Institute of Modern Languages Research, School of Advanced Studies, University of London).

 

- 23-30 agosto 2015: partecipa al Convegno dell’IVG (Internationale Vereinigung für Germanistik), Sezione B 6 – Fluchtgeschichten. Narrative Grenzerkundungen angesichts von Emigration und Exil con un intervento dal titolo “,Dieses herrliche Spiel mit der Flucht vor Gefahr‘: Ruth Klügers weiter leben” (Tongji University - Shanghai).

 

- 27 marzo 2015: partecipazione al Workshop “Über philologische Erkenntnis. Im Memoriam Peter Szondi” (in occasione dell’inaugurazione della “Szondi-Werkstatt”) presso l’Università di Veszprem (Ungheria), con un intervento dal titolo “Zu den Celan-Deutungen Peter Szondis”.

 

- 2-4 ottobre 2014: partecipazione all’Humboldt-Kolleg (Convegno organizzato da un network di alumni della Alexander von Humboldt-Stiftung, coordinato dalla prof.ssa Eva Kocziszky) “Wozu Dichter? Hundert Jahre Poetologien in dürftiger Zeit” (Università di Budapest), con una relazione dal titolo: “Hölderlin-Rezeption in Grünbeins Poetologie”. Modera anche le sessioni 2 e 4 del suddetto convegno.

 

29-31 agosto 2014: partecipazione al Quarto Congresso Internazionale dello European Network for Modernism and Avantgarde Studies (Università di Helsinki,) con una relazione dal titolo: “Rewriting life every day: Emmy Hennings’ Dada” (Session 47).

 

- 21-22 novembre 2013: Partecipazione, su invito, come ricercatore selezionato, al convegno “Raising Researcher’s Voices: Opinions on Jobs, Careers and Rights”, organizzata dall’EURAXESS (Area 42, Rue des Palais, Bruxelles).

 

- 17-18 ottobre 2013: partecipazione al convegno “Autobiographisches Schreiben von Frauen (1900-1950): Theoretische Ansätze und Praxis” (Università di Alcalá de Henares) con un intervento dal titolo: “Wir glauben an die erwiesene Macht der Illusion: Autobiographische Performance in Emmy Hennings’ Text Die wahrsagende Spinne”.

 

- 16-18 settembre 2013: partecipazione al convegno “Time and Temporality in European Modernism and the Avant-Gardes (1900-1959)” (Università Cattolica di Lovanio) con un intervento dal titolo “Flight out of Time to the ‘Fundamental’ (zum Grunde): Hugo Ball’s Diaries” (intervento al link: https://www.youtube.com/watch?v=99-bjQ20MVY ).

 

- Conferenza dal titolo «‘Ich, Passagier im Zwischendeck des Lebens’. Die Avantgardistin Emmy Hennings» (IBZ Berlin, 7 marzo 2013).

 

“Legitimationsmechanismen des Biographischen. Kontexte, Akteure, Techniken, Grenzen”

Universität Wuppertal, 20-22 settembre 2012

Relazione: «Spielformen des Biographischen: Emmy Hennings’ Hugo Ball-Gedenkbücher».

 

Third Biennual Conference of the European Network for Avant-Garde and Modernism Studies «Material Meaning»

University of Kent, Canterbury, 7-9 settembre 2012

Relazione «Medialität und Performance in Emmy Hennings’ autobiographischen Texten».

 

Atkins Goethe Conference “Metamorphoses: Goethe and Change”

Conferenza organizzata dalla Goethe-Society of North America

Chicago, 3-6 novembre 2011

Relazione: «Helena» nel Panel «Mythos und Metamorphose: Drei Frauen».

 

Netzwerktagung

Alexander von Humboldt-Stiftung,

Freiberg, 23-25 novembre 2010

Relazione: «Emmy Hennings, eine vergessene Autorin der Moderne».

 

«Urteilen»,

Workshop del Prof. Hans Ulrich Gumbrecht sul tema tenutosi nell’ambito del Sonderforschungsbereich della FU-Berlin «Ästhetische Erfahrung im Zeichen der Entgrenzung der Künste».

 

Emmy Hennings und die autobiographischen Entwürfe der weiblichen Avantgarde»

(Sektion 60: «Autofiktion. Neue Verfahren literarischer Selbstdarstellung»).

 

- Inaugura il XVI Forum della Else Lasker-Schüler-Gesellschaft «Im Exil: Orte der Erinnerungen: Heimat und Emigration im Lichte des Mauerfalls»

Catania, 5-9 novembre 2010

Relazione: «Zwischen Exilland und Bibelland: Else Lasker-Schülers Palästina».

 

XII. Congresso dell’IVG «Vielheit und Einheit der Germanistik weltweit»

Varsavia, 30 luglio – 7 agosto 2010

Relazione: «‘Written on the body’».

 

«Filologia e modernità. Metodi, problemi, interpreti»

XXVIII Convegno interuniversitario del Circolo Filologico Padovano

Bressanone / Innsbruck, 15-18 luglio 2010

Relazione: «Il potere della filologia. Considerazioni sul futuro della disciplina all’alba del XXI secolo».

 

 «I mille volti di Dio. ‘Siddharta’ di Hermann Hesse e il dialogo interreligioso»

Convegno di Studi 

Catania, 20-21 aprile 2010

Relazione: «Il teatro come luogo di metamorfosi dell’io e di incontro con l’altro».

 

«Frontiere. La cultura letteraria, artistica, teatrale e musicale del métissage»

Convegno di Studi 

Bari, 17-18 dicembre 2009

Relazione: «Metamorfosi, migrazioni: Oppio per Ovidio di Yoko Tawada».

 

XIII Convegno della FIEC (Fédération Internationale des Associations d’Études Classiques)

Berlino, 24-29 agosto 2009

Relazione: «Zwischen Versteinerung und lebendem Bild: die Marmorbilder und die Aporien der Antikerezeption».

 

«Ernst Robert Curtius e l’identità culturale dell’Europa»

XXXVII Convegno Interuniversitario del Circolo Filologico Padovano  

Bressanone / Innsbruck, 13-16 luglio 2009

Relazione: «Curtius, Schlegel, Hofmannsthal e l’idea di Europa».

 

Annual Conference della British Society for Eighteenth Century Studies

St. Hugh’s College, Oxford, 6-8 gennaio 2009

Relazione: «Herder’s reflections on life writing in his introductory letters to Müller’s ‘Bekenntnisse merkwürdiger Männer von sich selbst (1791)». (Modera inoltre il Panel 1 del suddetto convegno, dedicato a «Goethe and his Circle»).

 

«‘Was war das Leben? Man wusste es nicht!’ Thomas Mann und die Wissenschaften vom Menschen»

Convegno internazionale della Thomas Mann-Gesellschaft

Davos, 6-12 agosto 06

Relazione: «Wassermann und Thomas Mann».

 

“TranScrizioni. Percorsi interculturali nella lingua e nella letteratura tedesca”

Convegno internazionale di studi,

Bari, 3-5 giugno 2004

Relazione: “Il terzo spazio. Ibridità e costruzione dell’identità ebraica nel ‘Rabbi von Bacherach’ di Heinrich Heine”

 

ORGANIZZAZIONE DI CONFERENZE E CONVEGNI

- 26 gennaio - 5 maggio 2004: Organizzazione del ciclo di conferenze “Oggi Thomas Mann”, ideato dalla Cattedra di Letteratura tedesca della Facoltà di Lettere dell'Università di Bari. Ad esso prendono parte otto germanisti italiani e stranieri (Marino Freschi, Anna Maria Carpi, Paolo Chiarini, Matteo Galli, Gert Mattenklott, Jacques Le Rider, Luigi Forte e Helmut Koopmann).

 

- Aprile-maggio 2005: Organizzazione del ciclo di conferenze “Ebraismo e modernità”, cui prendono parte Furio Biagini (Università del Salento), Rita Calabrese (Università di Palermo) e Grazia Pulvirenti (Università di Catania).

 

-19 dicembre 2014: Organizzazione, in collaborazione con l’Associazione Culturale Italo-tedesca di Bari e con il Goethe-Institut di Roma, di un seminario tenuto dalla professoressa Camilla Miglio (“La Sapienza”, Roma), dal titolo “Lontani da dove? L’Europa di Roth e Canetti (Bari, Palazzo Ateneo).

 

- 20-21 ottobre 2015: Organizzazione della conferenza della prof.ssa Eva Kocziszky (Università di Veszprém) “Weiss, aber nicht apollinisch” e del seminario della professoressa Kocziszky su tre poesie di Hölderlin (Sokrates und Alkibiades, Brod und Wein e Thränen) nell’ambito dell’accordo Erasmus + tra l’Università di Bari e l’Università di Veszprém.

 

- 20 novembre 2015: organizzazione della conferenza della prof.ssa Gabriella Catalano (Università “Tor Vergata”, Roma) “Goethe. Palinsesti d’autore”, in collaborazione con l’ACIT di Bari e il Goethe-Institut di Roma.

 

- marzo 2016: organizzazione, con il Goethe-Institut, l’Acit di Bari e la Casa editrice Donzelli, della tappa barese del GrimMarathon, una maratona di attività attorno alle fiabe, dedicata ai ragazzi delle scuole superiori in collaborazione con gli studenti universitari, in occasione della pubblicazione della traduzione italiana della prima edizione delle Fiabe dei Grimm, a cura di Camilla Miglio. Nell’ambito di questa iniziativa, organizzazione della conferenza di Camilla Miglio (“La Sapienza”, Roma) “Raccogliere, narrare, riscrivere. I Fratelli Grimm e la nascita di una nazione dallo spirito della lingua” (22 marzo, Centro Polifunzionale Studenti, Università degli Studi di Bari). 

 

- 25.09-28.09.2016: Preparazione e organizzazione (con Giulia A. Disanto, Università del Salento) del Panel: “Ausgrenzung, Legitimation und Konformität: Veränderungen der Adressatenfunktion im literarischen Kommunikationsprozess vom Naturalismus bis zur Avantgarde” (Sektion 2: „Adressatenspezifisches Erzählen“. Leiter: Prof. Dr. Heinrich Kaulen, Marburg/ Prof. Dr. Christian Klein, Wuppertal) per il 25. Deutscher Germanistentag 2016 a Bayreuth (vedi: http://www.hochschulgermanistik.de/willkommen.html?message=73633955-1E64-FBC7-5835-2E98B62AB693 ).

 

- 3-5 novembre 2016: Organizzazione (con Chiara Adorisio, Università “La Sapienza”, Roma) dell’Humboldt-Kolleg (convegno organizzato con il sostegno dell’Alexander von Humboldt-Stiftung) “Zwischen Orient und Europa: Orientalismus in der deutsch-jüdischen Kultur im 19. und 20. Jahrhundert” (Istituto Italiano di Studi Germanici, Roma).

 

24-26 ottobre 2017: nell'ambito del programma LLP-Erasmus e dell'accordo con l'Università di Varsavia  organizza due lezioni e una conferenza della prof.ssa Silvia Bonacchi (Università di Varsavia): Multimodale Marker von Höflichkeit und Unhöflichkeit im interkulturellen Vergleich nel corso “Lingua tedesca I” (prof.ssa Barbara Sasse); Gestalt e forma. Robert Musil - Come il pensiero scientifico influenza la scrittura nel corso “Letteratura tedesca” (prof.ssa Lorella Bosco); Perche´ le immagini ci fanno paura? Considerazioni sul carattere cinestetico degli "Schreckbilder"  (immagini-spauracchio) sull´esempio del dibattito sull´Islam (introdotto dalla prof.ssa Elisa Fortunato). Sia le lezioni sia la conferenza sono state accolte fra le attività programmate per il dottorato.

 

- 21-22 novembre 2017: Organizzazione, in collaborazione con l'Institut für Neuere Deutsche Literatur und Medien della Christian-Albrechts-Universität zu Kiel (Prof. Dr. Albert Meier e Dr. Maike Schmidt) nell'ambito del programma Erasmus + e con il patrocinio dell'Ambasciata della Repubblica Federale di Germania, del Workshop “Erzählung in der Gegenwartsliteratur / Il racconto nella letteratura tedesca contemporanea” (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”).

 

- 22 novembre 2017: Organizzazione, nell’ambito del programma Erasmus +, della conferenza del Prof. Dr. Albert Meier, “‘Wie ganz anders bey uns Neuern’. Die Erfindung der Klassik als romantisches Projekt” (“Come tutto è diverso presso noi moderni!” L’invenzione del classicismo come progetto romantico”) (Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”).

 

 

Azioni sul documento

pubblicato il 02/09/2013 ultima modifica 21/05/2024