Chimica organica

Nome docente Perna Filippo
Corso di laurea Scienze e Gestione delle Attività Marittime
Anno accademico 2016/2017
Periodo di svolgimento Secondo semestre
Crediti formativi universitari (CFU) 9
Settore scientifico disciplinare CHIM/06
E-mail 

 filippo.perna@uniba.it

Download Programma ecotapdf

Propedeuticità

Chimica generale e inorganica

Obiettivi del corso

Far acquisire ai frequentatori le conoscenze di base dei composti organici e della loro reattività. Informazioni su alcune classi di composti di interesse applicativo quali materiali polimerici, inquinanti organici acquatici, esplosivi ed aggressivi chimici.

Programma

Principi base di struttura molecolare di molecole organiche. Geometrie molecolari, polarità di legami e polarità di molecole. Interazioni intermolecolari, stati condensati, solubilità. Gruppi funzionali e classificazione dei composti organici. Nomenclatura IUPAC e comune delle principali classi di composti organici. Proprietà chimico-fisiche delle principali classi di composti organici. Reazioni organiche. Il petrolio: composizione chimica ed aspetti tecnologici. Raffinazione del petrolio e composizione delle frazioni. Inquinamento marino da petrolio ed idrocarburi. Tensioattivi: composizione ed applicazioni tecnologiche. Sostanze organo clorurate: usi tecnologici e inquinamento marino. Inquinamento marino da metalli: il mercurio e lo stagno. Cenni di chimica dei polimeri. Cenni di chimica degli esplosivi. Classificazione delle principali sostanze biologiche.

Testi consigliati

Introduzione alla Chimi Organica, terza edizione - W. Brown, T. Poon - EdiSES

Risultati di apprendimento

I risultati di apprendimento attesi riguardano:

- l'acquisizione della metodologia necessaria per l'apprendimento e la padronanza della disciplina;

- lo sviluppo della capacità di lavoro in modo autonomo sia individuale, sia in gruppo;

lo sviluppo della capacità di studio critico e di argomentazione per condividere, confrontare e mettere in discussione le proprie idee e quelle altrui.

Cambi di Corso

Non vi sono altri corsi tra i quali effettuare cambi.

Frequenza

Consigliata

Metodi e materiali didattici

Il corso si sviluppa attraverso lezioni frontali relative agli aspetti della disciplina rilevanti ed indispensabili per il raggiungimento degli obiettivi formativi specifici dell'insegnamento e globali del corso di studio.

Nel corso delle lezioni sono utilizzati vari strumenti per il miglioramento della didattica quali, ad es., presentazioni in power point proiettate in aula, schemi, indicazioni bibliografiche e quant'altro ritenuto utile per il miglioramento dell'efficacia della didattica.

Modalità di verifica

La prova finale del profitto relativa all'insegnamento si svolge in forma scritta e/o orale e la valutazione è espressa con un voto in trentesimi, con eventuale lode.

Verifiche del profitto sono effettuate durante il corso. Esse sono relative agli argomenti trattati a lezione e sono articolate sotto forma di questionari caratterizzati da domande aperte e/o a risposte multiple, esercizi. Di esse potrà tenersi conto nella valutazione finale.

I criteri per la valutazione della prova orale tengono conto della correttezza dei contenuti, della chiarezza argomentativa e delle capacità di analisi critica e di rielaborazione.

Studenti Erasmus

Non sono previsti programmi specifici per gli studenti Erasmus.

Assegnazione tesi

Gli studenti interessati richiedono al docente la tesi mediante compilazione di apposito modulo disponibile presso la segreteria didattica, dopo il superamento dell’esame finale di profitto relativo all'insegnamento con congruo anticipo.

Azioni sul documento

published on 27/02/2017 ultima modifica 20/03/2017