Farmaceutica e Biotecnologia, UniBa nella delegazione pugliese a Bruxelles

Comunicato stampa del 14 aprile 2022

Ha preso il via con un’iniziativa totalmente dedicata ai settori della Farmaceutica e delle Biotecnologie, presso la Residenza dell’Ambasciatore d’Italia in Belgio, Francesco Genuardi, la missione istituzionale della Regione Puglia guidata dall’assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci, accompagnato dalla direttora del Dipartimento, Gianna Elisa Berlingerio e  alcuni rappresentanti del settore biotech pugliese: il dott. Sergio Fontana, presidente di Confindustria Puglia e amministratore delegato di Farmalabor, azienda leader nella produzione e commercializzazione di materie prime ad uso farmaceutico, cosmetico ed alimentare; la prof.ssa Maria Svelto, presidente del Distretto tecnologico pugliese per la salute dell'uomo e le biotecnologie H-Bio, composto da oltre 30 enti tra cui università pugliesi e case farmaceutiche quali la Sanofi e Merck Serono; il prof. Antonio Scilimati dell’Università di Bari Aldo Moro che ha presentato GENESI un progetto di sviluppo di radiofarmaci e biomarkers per la diagnosi precoce del cancro nell’apparato riproduttivo maschile e femminile; la prof.ssa Luisa Torsi, chimica e ricercatrice di UniBa nel campo della diagnostica medica; presente in video conferenza, il prof. Alessandro Sannino, fondatore della Gelesis, un'azienda pugliese per lo sviluppo di tecnologie innovative per la cura di malattie croniche, recentemente quotata in borsa a New York.

Il Belgio ha una produzione farmaceutica che copre il 16% dell’intera produzione UE e si distingue per essere il principale centro logistico europeo per la distribuzione di prodotti farmaceutici nel resto del mondo. È, inoltre, uno dei maggiori Paesi per investimenti in ricerca e sviluppo, sia a livello pro-capite sia per azienda. Il Belgio è diventato uno dei principali produttori di vaccini contro il Covid-19, fatto che ha favorito l’enorme crescita dell’83% in termini di valore aggiunto del settore nel 2021.

Tra i Paesi da cui la Puglia importa maggiormente prodotti farmaceutici, apparecchiature e strumenti medicali il Belgio si posiziona al terzo posto dopo Svizzera e Germania.

All’incontro hanno preso parte rappresentanti del settore farmaceutico belga, motore trainante dell’economia del Paese. Tra questi Essenscia, la federazione intersettoriale belga delle industrie chimiche e delle scienze della vita, che rappresenta e promuove gli interessi di quasi 800 aziende del settore chimico e delle scienze della vita.

 

Comunicato stampa del 14 aprile 2022 


Azioni sul documento

published on 14/04/2022 ultima modifica 14/04/2022 scaduto