Strumenti personali
Logotipo di UniBa

Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui:HomeEventiAnno 2019L'efficientamento energetico nei settori agricolo e agroindustriale

L'efficientamento energetico nei settori agricolo e agroindustriale

Possibilità di investimento, tecnologie innovative e sistemi
Quando 11/10/2019
dalle 15:00 alle 19:00
Dove Fiera del Levante di Bari - Centro Congressi - Sala 6
Aggiungi l'evento al calendariovCal
iCal

Venerdì 11 ottobre alle ore 15.00 presso il Centro Congressi - Sala 6 della Fiera del Levante di Bari, si terrà l'incontro "L'efficientamento energetico nei settori agricolo e agroindustriale. Possibilità di investimento, tecnologie innovative e sistemi".

Le aziende agricole, le aziende zootecniche, le industrie alimentari hanno cicli di lavoro, assorbimenti di energia elettrica e termica, nonché produzione di sottoprodotti, tali da consentire diverse possibilità di recupero energetico, specie su elevate produzioni. Si discuteranno gli aspetti tecnico-economici relativi agli investimenti energetici che fanno bene alle aziende: l’evoluzione della bioenergia in Italia, l’importanza dell’innovazione tecnologica nella creazione di filiere sostenibili in ambito agricolo a alimentare, le buone pratiche per il recupero energetico nei cicli produttivi in agroindustria, le possibilità di finanziamento pubblico e privato.

L’incontro, infatti è diretto prevalentemente agli imprenditori, per fornire indicazioni sulle reali potenzialità di investimento per il recupero energetico, eventualmente degli scarti organici, nelle aziende di produzione e trasformazione agro-zootecnica e sulle possibilità di finanziamento dei propri investimenti. “Il primo passo logico nella valutazione della convenienza economica e nella scelta degli interventi è un’attenta analisi delle esigenze e dei consumi energetici dell’azienda, sia i termini di assorbimenti di energia elettrica, sia per quel che riguarda i consumi di metano (o altri combustibili fossili) per la produzione di calore, nonché della produzione di sottoprodotti e reflui. In seguito a questo esame, si potrà effettuare caso per caso una valutazione oggettiva delle possibilità di recupero energetico e, in particolare, della fattibilità di un investimento produttivo per la realizzazione di un impianto di semplice cogenerazione oppure di digestione anaerobica con annessa cogenerazione o produzione di biometano” è quanto assicura il prof. ing. Biagio BIANCHI docente di “Macchine e impianti per le industrie alimentari” del Dipartimento di Scienze agro-ambientali e territoriali (DISAAT) dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro.

Il prof. Bianchi introdurrà i lavori con una relazione congiunta con l’ing. Filippo Catalano, sulle possibili applicazioni nella realtà produttiva pugliese, in relazione alle tipologie di sottoprodotti più comuni, al risparmio che può essere realizzato in termini di consumi energetici e di spese di smaltimento, alle minime potenzialità che consentano tempi accettabili di rientro dell’investimento, alle caratteristiche del sito ove deve essere realizzato l’impianto e alle autorizzazioni che questo deve avere in funzione dell’impegno di potenza, alle recenti direttive europee sul recupero energetico e sulla produzione di biometano.

I contributi più importanti, però, verranno dal mondo delle imprese; infatti parleranno imprenditori zootecnici e agroindustriali che hanno intrapreso investimenti nel settore del recupero energetico, realizzando impianti di digestione anaerobica e/o cogenerazione:

  • dott.ssa Maria NOCCO, Azienda Nocco Lea – Santeramo (BA);
  • Ignazio MAFFEI, Il Pastaio di Maffei – Barletta (BAT);
  • Giovanni CASSESE, Frantoio Oleario Cassese Domenico – Villa Castelli (BR);
  • dott. Antonio NOTARNICOLA, Capurso Azienda Casearia S.r.l. – Gioia del Colle (BA).

Il tema della convenienza economica in relazione agli incentivi pubblici sarà affrontato dal dott. Luigi Trotta, Dirigente della Sezione competitività delle filiere agroalimentari della Regione Puglia e dal Prof. Domenico LAFORGIA, Direttore del Dipartimento Sviluppo Economico, Innovazione, Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia; il dott. Maurice SABATINO, Direttore Area Imprese Puglia Intesa Sanpaolo, invece, esporrà possibili soluzioni di finanziamento privato per coprire gli investimenti in questo settore.

L’incontro si svolgerà col patrocinio della Regione Puglia, di FEDERUNACOMA (Federazione Nazionale Costruttori Macchine Agricole), Confindustria Agroalimentare BA-BAT, dell’Associazione Italiana di Ingegneria Agraria (AIIA) e dell’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Bari.

L’organizzazione è stata curata dall’Università degli Studi di Bari Aldo Moro (prof. B. Bianchi), con la collaborazione con ITABIA (Italian Biomass Association) e Unioncamere Puglia.

Esponenti dei suddetti Enti e Associazioni effettueranno interventi introduttivi e programmati durante il convegno e parteciperanno a una tavola rotonda condotta dal dott. Luigi TRIGGIANI, Segretario Generale Unioncamere Puglia. Quest’ultima, parteciperà ai lavori anche con un intervento del dott. Matteo DUSCONI, che esporrà gli strumenti della rete EEN Enterprise Europe Network a servizio delle PMI.

Pubblicato il: 09/10/2019