Strumenti personali
Logotipo di UniBa

Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui:HomeElenco Siti tematiciAltri siti tematiciPremio Murat - Prix MuratPremio Murat 2017

Premio Murat 2017

Un romanzo francese per l'Italia

 logo grec art logo_UNIBA_preview.jpg

Il Premio Murat fa parte delle attività dal Groupe de Recherche sur l’Extrême Contemporain, fondato e diretto dal Prof. Matteo Majorano. Organizzato ogni due anni sin dal 2001, all’interno delle Giornate sull’Extrême Contemporain, e giunto alla IX edizione, il Premio è attribuito da una giuria di docenti e studenti di francese del Dipartimento di Lettere lingue arti. Italianistica e culture comparate  dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, di Istituti Secondari di II grado della città di Bari e delle province pugliesi ad un romanzo di un autore non ancora noto in Italia.

Il Premio, realizzato già sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio di diverse istituzioni italiane e francesi, contribuisce a migliorare l’interazione fra il sistema scientifico-universitario e la scuola; i giurati volontari coinvolti complessivamente nelle otto edizioni sono stati 4350, di cui 790 solo per l’ottava edizione.

Il riconoscimento è diventato anche punto di riferimento per l’editoria italiana e francese. Alcuni romanzi vincitori del Premio Murat (L’Apiculteur di Maxence Fermine nel 2001 e Mot à mot di Christine Deroin nel 2003) sono stati tradotti in italiano e pubblicati rispettivamente da Bompiani e Besa; L’embrasure di Douna Loup (finalista nel 2011) è stato tradotto da Barbès. Autori come Maylis de Kerangal (vincitrice nel 2009 con Corniche Kennedy), Colombe Schneck (vincitrice nel 2007 con L’increvable Monsieur Schneck), Jeanne Benameur (finalista nel 2005 con Les mains libres), Cécile Coulon (finalista nel 2011 con Méfiez-vous des enfants sages) riscuotono un successo importante in Francia. In particolare, Maylis de Kerangal ha ottenuto il Prix Médicis 2010 e il Prix du Roman des étudiants en 2014, Jeanne Benameur il Grand Prix RTL-LIRE 2013.     

Obiettivi

Il riconoscimento intende:

  • valorizzare la produzione narrativa francese più recente;
  • indurre a un confronto con la narrativa italiana;
  • sensibilizzare gli studenti delle scuole e dell’Università, per migliorare la loro capacità di lettura di una narrativa di buon livello e la loro apertura verso un’altra cultura;
  • fornire suggerimenti agli editori italiani, indicando un’opera francese da proporre al  pubblico italiano.

Caratteristiche 

Il Premio Murat è organizzato ogni due anni. Il romanzo premiato deve rispondere ad alcune caratteristiche:

  • essere espressione significativa della narrativa francese contemporanea;
  • essere stato pubblicato nell’anno precedente la consegna del Premio (da una rentréelittéraire di settembre all’altra);
  • non essere stato tradotto in italiano al momento della selezione da parte del Groupe de Recherche sur l’Extrême Contemporain (GREC);
  • non superare le duecento pagine;
  • essere opera di un autore non ancora noto al pubblico italiano;
  • distinguersi per originalità e limpidezza della scrittura nel panorama della produzione dell'anno preso in considerazione.

Copia del Regolamento del Premio viene trasmessa agli autori e agli editori dei tre volumi selezionati per la lettura.

Il Premio consiste in una somma di 1.000 (mille) euro. Esso viene consegnato dal Rettore dell’Università di Bari, alla presenza del responsabile scientifico del Groupe de Recherche sur l’Extrême Contemporain (GREC), nel corso di una cerimonia ufficiale nell’Università.

Il vincitore del premio, prima della consegna, accetta di far indicare nella nota biobibliografica delle sue opere successive il conseguimento del Premio Murat. Nel caso di mancato rispetto di questa clausola, il vincitore s’impegna a restituire il Premio.

Procedura per l’attribuzione

Il Groupe de Recherche sur l’Extrême Contemporain (GREC) seleziona dieci romanzi, tra i quali individuare i tre finalisti. I titoli saranno resi pubblici a fine settembre.

Durante l’anno, i tre titoli prescelti vengono proposti alla lettura degli studenti di Francese del Dipartimento di Lettere Lingue Arti e degli studenti di Francese delle scuole superiori di Bari e delle province pugliesi. Vengono organizzati dai membri del Groupe de Recherche sur l’Extrême Contemporain (GREC) incontri presso le scuole e l’Università per una presentazione e una lettura delle opere selezionate.

Sono invitati a votare nel mese di maggio gli studenti di tutte le scuole e dell’Università. Hanno diritto al voto anche i componenti del Groupe de Recherche sur l’Extrême Contemporain (GREC) e i docenti delle scuole impegnati nell’iniziativa. Sulla scheda si indica solo il titolo di un romanzo. 

Operazioni di voto

Le operazioni di voto si svolgono:

  • presso il Dipartimento di Lettere lingue arti. Italianistica e culture comparate;
  • nei vari Istituti, seguendo il calendario scelto dai docenti responsabili nelle singole scuole.

Le operazioni di spoglio finale si svolgono presso il Dipartimento di Lettere lingue arti. Italianistica e culture comparate dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro nel mese di giugno, ove vengono fatte confluire tutte le schede.

Il Premio Murat viene ufficialmente consegnato nel mese di ottobre, in occasione della manifestazione organizzata dal Groupe de Recherche sur l’Extrême Contemporain (GREC).

Pubblicato il: 21/12/2016