Strumenti personali
Logotipo di UniBa

Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui:HomeDocentiCaputo Annalisa

Annalisa Caputo

foto-caputo.JPG


Telefono:       +390805714374 interno 4374
Dipartimento: Dipartimento di Studi Umanistici (DISUM)
Email:            annalisa.caputo@uniba.it
Settore disciplinare:  M/FIL-01

Divisione degli studenti per l'appello di Ermeneutica filosofica del 23 giugno:

9.30: MANOSPERTA, DE CILLIS, NOTARPIETRO, SARDONE, D'ALESSANDRO, PELLICCIARI, RIEFOLO

10.30: CELLA, NUNZIANTE, MAZZARISI, NATALE, TARASCO, MAGRONE, PETTA

11.30: SAMELE, LOBASSO, GRANDE, BOSCIA, MONTELLI, DI MAGLIE, OSTUN, CARIOLA, SATI

14.00: GALATOLA, CUTRONE, CARRIERI, GALTIERI, SPALLUCCI, MILICI

 

 

Studenti e laureandi possono raggiungermi per mail annalisa.caputo@uniba.it

- - -

Il Corso di Pratiche ermeneutiche e Didattica della filosofia (LM) è utilizzabile anche per il PF24 (area D). Il programma è quello ufficiale e non ha subito variazioni.

- - -

Il programma finale del Corso di Ermeneutica filosofica e Linguaggi della filosofia 2019-2020 invece è il seguente (vengono indicate le parti di programma effettivamente svolte a lezione)

F. Nietzsche, Così parlò Zarathustra:

- Prefazione (tutta)

- PRIMA PARTE: Delle tre metamorfosi; Delle cattedre della virtù; Dei dispregiatori del corpo; Delle gioie e delle passioni; Del leggere e scrivere; Dell’amico; Dell’amore del prossimo; Della virtù che dona

- SECONDA PARTE: Il fanciullo con lo specchio; Sulle isole beate; Delle tarantole; Il canto della notte; Il canto della danza; Il canto dei sepolcri; Della vittoria su se stessi; Dei poeti; Della redenzione; L’ora senza voce

- TERZA PARTE: Il viandante; La visione e l’enigma; Dello spirito di gravità; Il convalescente; Del grande anelito; La seconda canzone di danza (e il canto di mezzanotte); I sette sigilli

- QUARTA PARTE: Il canto del nottambulo

Gli studenti non frequentati, come testi di supporto porteranno

- S. Giametta, Commento allo Zarathustra, Mondadori, Milano, 1996

- AA. VV. (a cura di A. Caputo e M. Bracco), Nietzsche e la poesia, Stilo, Bari, 2012. 

 

ANNI PRECEDENTI

Il programma finale di Ermeneutica filosofia 2018-2019 è consultabile qui alla pagina: Didattica.

- - - 

LINGUAGGI DELLA FILOSOFIA (anni precedenti)

Il programma (effettivamente svolto durante il corso) di Linguaggi della filosofia 2017-2018 è il seguente: 

‘Essere e tempo’ di Heidegger (una qualsiasi edizione italiana; si consiglia, in ogni caso, la nuova ed. a cura di F. Volpi sulla versione di P. Chiodi, Longanesi, Milano): Nota preliminare e motto introduttivo; §§ 1-2; 4-6; 8-10; 12-15; 25-27; 29; 31-32; 34-41; 47-58; 60-62; 65; 68a; 72; 74-75; 79-81 (il trattino ovviamente indica da-a). 

Testi di supporto, obbligatori per gli studenti non frequentanti sono: 

- A. Caputo, Essere e tempo. Una interpretazione didattica, in  “Logoi.ph” (www.logoi.ph), III, 9, 2017, ‘Heidegger e i linguaggi’ (sezione: Didattica), tutte e otto le schede

- A. Fabris, Essere e tempo di Heidegger. Una introduzione alla lettura, Carocci, Roma, 2010

- C. Esposito, Introduzione a Heidegger, Il Mulino, Bologna, 2017 (fino a p. 93)

- A. Caputo, Pensiero e affettività. Heidegger e le ‘Stimmungen’ (1889-1928), F. Angeli, Milano, 2001

Inoltre gli studenti porteranno all'esame un percorso a scelta sul dialogo tra il linguaggio filosofico di Essere e tempo e gli altri linguaggi (arte, musica, cinema, poesia, ecc.), che potrà prendere

- o prendere spunto da quanto 'visto' e discusso durante le lezioni
- oppure potrà essere preso dal numero monografico della rivista: “Logoi.ph” (www.logoi.ph), III, 9, 2017, ‘Heidegger e i linguaggi’ (un saggio a scelta per i frequentanti; due a scelta per i non frequentanti). 


Si ricorda che quanti non hanno i due terzi di presenze sono in ogni caso tenuti a portare il programma da non frequentanti. Per eventuali dubbi è sempre bene contattare la Docente prima dell'esame. 

Pubblicato il: 02/09/2013  Ultima modifica: 21/06/2020