Tu sei qui:Home / Didattica / Tirocini e Convenzioni / Informazioni sul tirocinio formativo

Informazioni sul tirocinio formativo

Il Tirocinio formativo, previsto dal piano di studio del Corso di Laurea (CdL) magistrale in Scienze della nutrizione per la salute umana (SNSU) dell'Università di Bari è attivato, su proposta della Commissione Tirocini del Consiglio del Corso di Laurea (CCdL), dal Dipartimento di afferenza del CdL, ovvero il Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Biofarmaceutica (DBBB).

L'attività di Tirocinio è finalizzata anche alla produzione dell'elaborato scritto individuale (tesi di laurea) da presentare nel corso della prova finale per il conseguimento del titolo di laurea pertanto l’attività di tirocinio è prevista per studenti iscritti al 2° anno o fuori corso, del CdL Magistrale in SNSU.

La durata complessiva del Tirocinio è:

­   Per gli immatricolati fino all’anno accademico 2019-20 è di 625 ore e consente di acquisire 25 crediti formativi universitari (CFU).

­   Per gli immatricolati dall’anno accademico 2020-21 è di 550 ore e consente di acquisire 22 crediti formativi universitari (CFU).

La durata del tirocinio è mediamente corrispondente ad un periodo di sei mesi.

Le attività di Tirocinio formativo possono essere svolte presso i laboratori di ricerca dell’Università di Bari o, in regime di convenzione, presso Aziende o Enti, pubblici o privati, o Professionisti che operano in campo nutrizionale/alimentare o presso laboratori di altre Sedi universitarie. Il Tirocinio curriculare e professionalizzante non costituisce rapporto di lavoro.

I tirocini presso altre Sedi universitarie, Aziende, Enti e Professionisti, per legge devono essere attivati sulla base di due accordi scritti tra Azienda, Università di Bari e Tirocinante: la Convenzione di tirocinio e il Progetto formativo, gestiti tramite la ”Agenzia per il Placement” predisposta a favorire e promuove l’ingresso nel mondo del lavoro agli studenti e ai laureati. In particolare il processo di stipula di convenzione per i tirocini e l’annessa creazione del progetto formativo, avviene in diverse tappe sull'applicativo “Portiamo Valore” (https://portiamovalore.uniba.it/https://portiamovalore.uniba.it/pagine/tirocini?id=3).

L’Azienda che intende accogliere tirocinanti deve registrarsi sul portale per rendere accessibile tale disponibilità. Tale registrazione corrisponde alla attivazione di una convenzione per i tirocini che viene approvata dall’Università di Bari. Lo studente può quindi cercare sul portale una Azienda che offra esperienze di tirocinio coerenti con le finalità formative del corso di studi.

Dopo aver richiesto il tirocinio formativo a un Docente del CdS, o ad un Ente/Azienda/Professionista o ad un Docente universitario, anche di disciplina non presente nel manifesto degli studi del CdL di SNSU purché coerente con gli obiettivi formativi del CdL, lo studente deve concordare il progetto formativo e compilare l’apposito modulo (allegato 1 – Progetto formativo) indicando:

-          Il Soggetto ospitante, ovvero il Dipartimento universitario, o la ragione sociale dell’Ente, Azienda o Professionista che accoglie il tirocinante.

-          La sede (laboratorio, reparto) dove si svolgeranno le attività di tirocinio e, ai fini della copertura assicurativa, i tempi di accesso alla sede del tirocinio.

-          Il Tutor accademico.

-          Il Tutor aziendale, nel caso il tirocinio si svolga presso altro Dipartimento dell’Università di Bari o un Ente/Azienda/Professionista.

-          L’argomento orientativo oggetto di studio/esperienza nel corso del tirocinio e della redazione della tesi di laurea; specificando la/le attività pratiche che verranno svolte durante il tirocinio, con eventuale indicazione delle strumentazioni o delle metodiche (ai fini della copertura assicurativa non possono essere svolte dal tirocinante attività che comportino rischi per la salute, come l’uso di sostanze radioattive o reagenti particolarmente pericolosi).

Le domande  devono essere presentate al Coordinatore del CdS per via telematica in formato digitale (PDF) entro il 31 gennaio, 31 maggio e 30 settembre di ogni anno accademico, dagli studenti iscritti al 2° anno di corso, o successivi, che abbiano conseguito almeno 48 CFU. In tale computo potranno essere inseriti   i CFU   derivanti da riconoscimento di carriere pregresse e quelli riconosciuti come CFU a scelta dello studente. A tal fine la domanda dovrà essere corredata di attestazione Esse3 da cui si evinca l'elenco degli esami superati con relativi CFU e votazioni, ovvero da autodichiarazione relativa ai CFU conseguiti ma non ancora registrati su Esse3 al momento della presentazione della domanda.

Il Tutor accademico deve essere un Docente a cui è stato affidato un insegnamento del CCdL. Il Tutor accademico svolge il ruolo di Relatore per la tesi di laurea sia nel caso in cui il Tirocinio si svolga nel suo laboratorio sia nel caso in cui il Tirocinio si svolga presso un Ente/Azienda/Professionista.

Il Tutor aziendale, nel caso il tirocinio si svolga presso altro Dipartimento dell’Università di Bari o un Ente/Azienda/Professionista, deve essere un laureato strutturato/dipendente dell’Azienda/Ente o un laureato libero Professionista. Il Tutor aziendale svolge il ruolo di Correlatore per la tesi di laurea.

La Giunta del CCdL si esprime in merito alla congruenza dei progetti formativi proposti dai candidati tirocinanti e dai loro tutor accademici o aziendali con gli obiettivi generali e formativi del CdS e conferma la designazione del Tutor accademico al quale viene affidato il tirocinante.

Ai fini del riconoscimento dell’attività di tirocinio e dell’attribuzione dei relativi CFU (25 o 22), il tirocinante dovrà far pervenire al Coordinatore per e-mail in formato digitale (PDF):

a)       Questionario di valutazione del tirocinio compilato dal tirocinante (allegato 2 – Questionario Tirocinante)

b)      Questionario di valutazione del tirocinio compilato dal tutor aziendale. Da presentare solo se il tirocinio è stato svolto presso laboratori di altre Sedi universitarie, Aziende ed Enti pubblici e privati o Professionisti  (allegato 3 – Questionario Tutor aziendale);

c)       Modulo per la richiesta di riconoscimento del Tirocinio (allegato 4 - Riconoscimento Tirocinio).

Il Coordinatore visterà il modulo per la richiesta del riconoscimento del Tirocinio (allegato 4 - Riconoscimento Tirocinio) e invierà i tre moduli in formato digitale al Referente per i tirocini della Segreteria Didattica ed in copia allo studente.

Pubblicato il: 19/01/2022