Tu sei qui:Home / Presentazione del corso

Presentazione del corso

Obiettivi formativi


L’offerta formativa del Corso si propone di far acquisire ai laureati:

- le abilità per l’uso corretto e efficace della lingua italiana nei vari ambiti della comunicazione;
- competenze formative relative alle nuove tecnologie della comunicazione e dell’informazione, nonché delle abilità necessarie allo svolgimento di attività di comunicazione e relazioni pubbliche in aziende private, nella pubblica amministrazione e nei beni culturali;
- conoscenze relative alle politiche operative della comunicazione e dell’informazione anche sotto il profilo istituzionale;
- competenze relative ai settori dei mezzi di comunicazione, nonché delle abilità necessarie allo svolgimento di attività professionali nei diversi settori dell’industria culturale (editoria, cinema, radio, televisione, nuovi media) e nel settore dei consumi;
- abilità di base necessarie alla produzione dei testi per pubblicità;
- capacità di utilizzare in forma scritta e orale, due lingue straniere nell’ambito specifico di competenza (linguaggio dei media, del marketing, dell’editoria e giornalismo) e per lo scambio di informazioni generali.

In particolare gli studenti dovranno acquisire:
- conoscenza di base degli aspetti psicologici della comunicazione;
- conoscenza dell’evoluzione storica dell'informazione;
- conoscenza delle problematiche contemporanee della comunicazione letteraria e visuale in lingua italiana, inglese e francese;
- conoscenza delle problematiche sociali sottese ai processi che modificano i rapporti tra cultura, società e comunicazione;
- possesso della lingua inglese indispensabile per gli scambi comunicazionali europei e internazionali e di una seconda lingua comunitaria;
- conoscenza dei processi che hanno generato le formulazioni dottrinali della comunicazione politica;
- conoscenza di almeno una cultura letteraria straniera utile alla formazione culturale internazionale e alla  comunicazione fra culture di nazionalità diverse;
- conoscenza dei mezzi tecnologici all’avanguardia e degli approcci empirico-sperimentali per la comunicazione educazionale e formativa;
- capacità di analizzare semiologicamente i contenuti della comunicazione mediale relativa alla produzione e all'analisi dei linguaggi di giornali, radio, tv, libri, cinema, audiovisivi, visuali e culturali;
- conoscenza degli impegni morali e delle norme legislative che regolano il diritto dei mezzi di comunicazione;
- tecniche per rilevamenti statistici inerenti le azioni decisionali nei processi comunicativi;
- capacità di produzione di testi nei diversi ambiti dello scambio informativo e comunicativo, sia nel pubblico che nel privato;
- comprensione delle moderne tecniche del marketing e della pubblicità;
- abilità per il migliore utilizzo dei software informatici e in particolare di internet;
- competenze rivenienti da attività di tirocinio in relazione agli ambiti comunicazionali e relazionali delle amministrazioni pubbliche e private, delle redazioni giornalistiche, radiofoniche e televisive, cinematografiche ed editoriali, nonché delle aziende pubblicitarie.
Il percorso formativo prevede insegnamenti in grado di fornire competenze di base relativamente ai processi culturali e comunicativi (vedi le discipline linguistico-letterarie, storiche, sociologiche, semiotiche, psicologiche) e insegnamenti di area metodologica e di analisi della comunicazione. Inoltre, il corso comprende discipline giuridiche, storico-politiche, filosofiche e statistiche.

La distribuzione degli insegnamenti nei tre anni previsti dal corso di studio obbedisce ad una logica di gradualità, approfondimento, specificità.
Il piano didattico prevede diverse attività di laboratorio nelle aeree dell'informatica; della composizione e analisi dei testi; del marketing e della comunicazione. Inoltre, sono previsti tirocini formativi presso enti, aziende, organizzazioni e amministrazioni pubbliche, redazioni e uffici stampa, che consentono agli studenti di sperimentare direttamente il
contatto con il mondo del lavoro.
Si organizzano inoltre, nell’arco dei tre anni e a integrazione dei vari insegnamenti, seminari, convegni, conferenze, giornate di studio tenute da professionisti che operano nel mondo della comunicazione e da docenti universitari.
Favoriti i soggiorni presso Università all'estero, nel quadro di accordi internazionali.


Sbocchi professionali


Il laureato in Scienze della Comunicazione trova i suoi naturali esiti occupazionali, in qualità di libero professionista, di consulente, o di lavoratore dipendente del settore pubblico, privato e privato sociale, nelle seguenti direzioni:
a) presso Enti pubblici, aziende pubbliche e private, uffici studi; agenzie di consulenza per il marketing e la comunicazione, agenzie di comunicazione, uffici studi e centri di formazione sociale, culturale, ambientale e sanitaria, dove può:
- partecipare alla progettazione e alla messa in atto di campagne di comunicazione;
- partecipare alla progettazione e alla realizzazione di sondaggi o di ricerche di mercato, finalizzate all'ideazione di campagne di comunicazione.
b) Presso Uffici stampa, URP (Uffici Relazioni con il Pubblico), SUAP (Sportelli Multifunzionali di Informazioni), dove può:
-operare in prima persona nei servizi informativi di front-office;
-contribuire, progettare e gestire in prima persona le pubbliche relazioni e le attività proprie dell'ufficio stampa con interlocutori italiani ed esteri, in forma orale e scritta.
c) Presso redazioni di giornali e riviste (off-line e on-line), case editrici, tradizionali e multimediali, redazioni di programmi radio e televisivi, dove può:
- svolgere attività di correzione di bozze;
- collaborare alla composizione grafica;
- collaborare alla progettazione di contenuti per programmi radiofonici e televisivi;
- svolgere attività di info-hunting online e offline relativamente a informazioni visive/ verbali e multimediali.
d) Presso Enti, pubblici e privati, che conducono indagini scientifiche e operano per la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico, culturale e ambientale, dove può:
- partecipare alla organizzazione e riorganizzazione di archivi, biblioteche, cineteche, musei avvalendosi di tecnologie dell'informazione e della comunicazione.
Infine come tecnico della pubblicità può assistere gli specialisti nel promuovere le attività di mercato di una impresa o di una organizzazione; nel creare un’immagine positiva dell'impresa o dell’organizzazione; inoltre, nell’applicare e seguire procedure per programmare e attivare promozioni e campagne pubblicitarie di vario genere e su vari mezzi.


Requisiti per l’ammissione


L’ammissione al Corso di Studio presuppone il possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado o altro titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo.
Il Corso di Studio adotta un numero programmato a livello locale di posti n. 250. Saranno accettate le domande di immatricolazione, in ordine cronologico di presentazione, sino a concorrenza del numero programmato di 250.

 

 

DEGREE COURSE IN

COMMUNICATION SCIENCES (L-20)

Coordinator: Professor Filippo Silvestri

e-mail: filippo.silvestri@uniba.it

tel. 080 5714710

 

Educational objectives

The course in Communication Sciences aims to provide graduates with:

  • skills for the correct and effective use of the Italian language in the various fields of communication; 
  • training skills related to new communication and information technologies, as well as the skills necessary to carry out communication and public relation activities in private companies, public administration and cultural heritage;   
  • knowledge relating to operational communication and information policies, also from an institutional point of view; 
  • skills relating to the media sectors, as well as the skills necessary to carry out professional activities in the various sectors of the cultural industry (publishing, cinema, radio, television, new media) and in the consumer sector; 
  • basic skills necessary for the production of advertising texts; 
    - a good command of two foreign languages in their written and oral form in the specific field of competence (language of the media, marketing, publishing and journalism) and for the exchange of general information.

 

In particular, students will acquire:

  • basic knowledge of the psychological aspects of communication;
  • knowledge of the historical evolution of information;
  • knowledge of contemporary problems of literary and visual communication in Italian, English and French;
  • knowledge of the social problems underlying the processes that affect the relationships between culture, society and communication;
  • a good command of the English language and of another EU language for  international communication exchanges; 
  • knowledge of the processes generating the doctrinal formulations of political communication;
  • knowledge of at least one foreign literary culture useful for international cultural training and communication between cultures of different nationalities; 
  • knowledge of cutting-edge technological means and of empirical-experimental approaches to educational and training communication; 
  • ability to adopt a semiotic approach to the analysis of  media communication contents relating to the production and analysis of the languages of newspapers, radio, TV, books, cinema, audiovisual, visual and cultural products;  
  • knowledge of moral commitments and egislative norms regulating  the law of the media; 
  • techniques for statistical surveys concerning decision-making in communication processes; 
  • ability to produce texts in various areas of information and communication exchange, both in the public and in the private sector; 
  • understanding of modern marketing and advertising techniques; 
  • skills for the best use of computer software and the Internet;                                       
  • skills deriving from internship activities in relation to the communication and relational areas of public and private administrations, journalism, radio and television, film and editing, as well as advertising companies.

 

The degree course also aims at providing  basic skills in cultural and communicative processes (e.g. linguistic-literary, historical, sociological, semiotic, psychological disciplines) as well as in the methodological area and  communication analysis. Furthermore, the course includes legal, historical-political, philosophical and statistical disciplines. The study plan foresees various laboratory activities in the field of information technology; the composition and analysis of texts; marketing and communication. In addition, internships are provided in institutions, companies, organizations and public administrations, editorial offices and press offices, thus allowing students to directly experience contact with the professional world. Over the three years and in addition to the various teaching activities, seminars, conferences, lectures, meetings held by professionals working in the world of communication and university teachers are also organized. University visits abroad are also encouraged within the framework of international agreements.              


Career opportunities

Graduates in Communication Sciences can work as freelancers, consultants or employees within the public, private and private social sector, in the following contexts:

a) public bodies, public and private companies, study offices; consultancy agencies for marketing and communication, communication agencies, study offices and social, cultural, environmental and health training centers, where graduates can participate:   

  • in the planning and implementation of communication campaigns; 
  • in the design and implementation of surveys or market research aimed at the creation of communication campaigns;

 

b) Press Offices, URP (Public Relations Offices), SUAP (Multifunctional Information Desk), where graduates can:

  • operate personally in front-office information services; 
  • contribute, plan and personally manage public relations and the activities of the press office with Italian and foreign interlocutors, both in oral and written form; 

c) Editorial offices of newspapers and magazines (off-line and on-line), traditional and multimedia publishing houses, radio and television programs, where graduates can: 

  • carry out proofreading activities;
  • collaborate in the graphic activities;
  • collaborate in the design of content for radio and television programmes;
  • carry out online and offline info-hunting activities relating to visual / verbal and multimedia information;

 

d) public and private entities that conduct scientific investigations and work for the protection and enhancement of the historical, cultural and environmental heritage , where s/he can participate in the digitalization of archives, libraries, film libraries as well as museums. 

Finally, as an advertising technician, the graduate can assist specialists in promoting the market activities of a company or organization; in creating a positive image of the company or organization; furthermore, in applying and following procedures for planning and activating promotions and advertising campaigns of various kinds and on various media.

Pubblicato il: 31/08/2018  Ultima modifica: 14/01/2021

Coordinatore del corso di studio
Filippo SILVESTRI

next Segreteria didattica

Palazzo Chiaia-Napolitano
Via Crisanzio, n.42 - Bari
Piano: 1° piano - Stanza 104
Pietro Lacalaprice
Tel. +39 080 571 4383
E-mail: cellulare di servizio  333.4925648
(dal Lun al Gio 10-12 + Merc pom 16-18)

Orario di ricevimento
> SOSPESO FINO A DATA DA DEFINIRSI <

martedì:     10:00 - 12:00 
mercoledì: 10.00 - 12.00
mercoledì anche 14.00 - 16.00

next Segreteria studenti
Palazzo ex Poste
Via Garruba, n.1/A
4° piano

> SOSPESO FINO A DATA DA DEFINIRSI <
Sportello telefonico 
Tel. +39 080 571 4048
da lunedì a venerdì: 08:30-10:00 e 12:00-13:00
Orari di ricevimento
da lunedì a venerdì: 10:00 - 12:00
martedì e giovedì anche 14.30 - 16.30

Dipartimento di afferenza:
Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione