Tu sei qui:HomeReti

Reti e partnership

Il C.A.P. aderisce a diverse reti nazionali e transnazionali per consolidare e rendere più efficaci le azioni in cui è impegnato e collaborare con altri enti ed organizzazioni per il perseguimento dei propri obiettivi.

Tra queste vi sono:

REFUGEES WELCOME MAP


RefugeesElcomeNata grazie all'Associazione delle Università Europee (EUA), dal 2001 fornisce gli strumenti necessari alla cooperazione e allo scambio di informazioni tra 850 istituti universitari in 47 paesi nel mondo.

E' una vera e propria mappa interattiva, sempre aggiornabile, delle Università nel mondo che ospitano o che hanno in corso progetti a favore delle popolazioni rifugiate. Con Refugees Welcome Map, la EUA intende supportare un maggior impegno degli Istituti di istruzione superiore e delle organizzazione nel sostegno ai rifugiati.


OIM

Fondata nel 1951, l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni è la principale organizzazione intergovernativa in ambito migratorio. Gli Stati membri sono 165. L'Italia è uno dei paesi fondatori. Dal settembre 2016 è Agenzia Collegata alle Nazioni Unite.

L'azione dell'OIM si basa sul principio che una migrazione ordinata e nel rispetto della dignità umana porti benefici sia ai migranti sia alla società

L'agenzia opera per: favorire lo sviluppo economico e sociale attraverso la migrazione; difendere la dignità e il benessere dei migranti; sostenere la solidarietà internazionale attraverso l'assistenza umanitaria agli individui in condizioni di bisogno; migliorare la comprensione delle questioni legate all'immigrazione; facilitare il dialogo internazionale sulle tematiche migratorie; offrire consulenze operazionali nel campo della gestione delle migrazioni.

 

SKILLS2WORKS

Il progetto, coordinato dall’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni e finanziato dalla Commissione Europea in 9 Paesi (Italia, Belgio, Olanda, Ungheria, Irlanda, Slovacchia, Spagna, Slovenia e Inghilterra), mira a favorire l’inserimento lavorativo e l’integrazione economica dei titolari di protezione internazionale in Europa. 

L'obiettivo è garantire ai richiedenti e ai titolari di protezione internazionale l’informazione sulle procedure e i servizi per il riconoscimento delle competenze formali, non formali e informali. Questo per facilitare il loro inserimento nel mercato del lavoro e quindi la loro effettiva integrazione. 

Tre gli obiettivi specifici: sviluppare linee guida sul processo di riconoscimento delle competenze e di inserimento nel mercato del lavoro nella fase della richiesta di asilo, sulla base delle buone pratiche riscontrate nei 9 Paesi partner; sviluppare una piattaforma web a supporto dei servizi di integrazione e di accoglienza, dedicato a richiedenti asilo, rifugiati e datori di lavoro; coinvolgere il settore privato per la formazione di un network volto a favorire l'incontro e il job match tra datori di lavoro e lavoratori migranti.


CIMEA


Cimea
Centro di Informazioni sulla Mobilità e le Equivalenze Accademiche.

Nato nel 1984 su iniziativa della Fondazione Rui, opera sulla base di una convenzione con il MIUR (Ministero dell'Università e della Ricerca). Tra i suoi principali obiettivi: informare i cittadini sulle opportunità e le procedure di riconoscimento dei titoli esteri, dare consulenza alle istituzioni sulla comparabilità dei titoli esteri al fine del loro riconoscimento, promuovere la libera circolazione dei cittadini comunitari e la mobilità internazionale degli studenti.

CIMEA è uno dei centri europei riuniti nella rete NARIC (National Academic Recognition Information Centres) e nella rete MERIC (Mediterranean Recognition Information Centres), nata nel giugno del 2005 su iniziativa del Comitato intergovernativo per l'applicazione della Convenzione sul riconoscimento dei titoli nei Paesi del Mediterraneo.

Il CIMEA ha attivato il Coordinamento Nazionale sulla Valutazione delle Qualifiche dei Rifugiati (CNVQR)

CNVQR è una rete informale di esperti del settore amministrativo operanti all’interno delle istituzioni di formazione superiore che si occupano di riconoscimento delle qualifiche, per condividere le pratiche valutative, i casi problematici, le fonti informative e le prassi metodologiche nei casi di valutazione delle qualifiche in possesso di rifugiati, anche in assenza o con scarsa documentazione.

ENIC NARIC


EnicEuropean Network of Information Centres in the European Region promossa dal Consiglio d'Europa e dall'Unesco. 

E' una rete di centri attivi nei diversi paesi europei per il riconoscimento dei titoli di studio e delle qualifiche professionali e accademiche. Mira anche a sostenere le organizzazioni e gli individui nella ricerca di informazioni sui temi della mobilità accademica e professionale internazionale e sulle procedure per il riconoscimento dei titoli stranieri. 

I centri Enic Naric rilasciano informazioni sui procedimenti da seguire per esercitare una professione regolamentata, conferiscono attestati per un periodo di studio o una formazione ottenuta all'estero, e danno informazioni sul riconoscimento dei diplomi nazionali all'estero.

RUIAP


Rete Universitaria Italiana per l'Apprendimento Permanente.

E' la rete che riunisce circa 30 Università italiane impegnate nella promozione dell'apprendimento permanente, di livello universitario (University LifeLong Learning). 

La RUIAP aderisce alla Rete europea delle università per il lifelong learning EUCEN. Le Università italiane aderenti alla RUIAP intendono promuovere lo sviluppo dell'apprendimento permanente negli Atenei italiani, quale contributo attivo alla società della conoscenza, per la valorizzazione della persona e la crescita del sistema economico e sociale del Paese.

Pubblicato il: 04/08/2016  Ultima modifica: 07/06/2018