Tu sei qui:HomeNotizieIl Cap di Uniba a Catania per la Mid Term Conference AIS Esa - 5/6 ottobre 2018

Il Cap di Uniba a Catania per la Mid Term Conference AIS Esa - 5/6 ottobre 2018

Negli ultimi anni in tutti i paesi europei si è registrata una forte insoddisfazione, non di rado sfociata in protesta attiva, nei confronti delle politiche europee che hanno tentato di governare la crisi economica e i forti flussi di rifugiati che cercano in Europa la loro nuova residenza. Questa insoddisfazione e questa protesta si sono rapidamente diffuse a tutti gli ambiti della vita sociale, andando a rimettere in discussione l’idea stessa di Europa e i suoi valori fondanti.

Nella sua Conferenza di metà mandato (5-6 ottobre a Catania), l’Associazione Italiana di Sociologia vuole sollecitare gli studiosi e le studiose sui diversi e importanti modi in cui la nostra disciplina affronta questo tema, e su quale può essere il contributo della Sociologia italiana ed europea all’analisi e alla soluzione della crisi, offrendo strumenti di indagine scientifica e risultati fecondi per la conoscenza e per le decisioni politiche.

In particolare, la Conferenza di Catania intende rispondere ad alcune domande fondamentali: quali sono oggi le sfide per un’accoglienza sostenibile? Qual è il ruolo dei media nel rafforzare o indebolire l’idea di Europa? Quale sono gli scenari di unione e di disuguaglianza nel nostro paese e come si rapportano con quelli delle altre nazioni europee? Quali sono le politiche realizzate dall’Unione e dagli Stati membri: sono in grado di dare risposte alle nuove sfide e/o producono effetti inattesi? Emergono delle nuove soggettività sociali transnazionali o l’orizzonte di senso dei soggetti della società civile torna ad essere il contesto nazionale quando non quello locale? Ancora: quali, se esistono, le specificità delle strutture sociali, delle culture e delle istituzioni europee in un mondo crescentemente interconnesso e interdipendente? La sociologia dispone di modelli e strumenti per ragionare a scala sovranazionale?

Da qui quindi la scelta di tenere la Conferenza congiuntamente alle attività di alcuni Research Network ESA, per sottolineare la necessità di un pensiero comune e di nuovi approcci anche metodologici, capaci di analizzare i problemi che investono l’intera Unione Europa, a partire da quello della instabilità politica e della crisi dei sistemi di rappresentanza democratica.

Il C.A.P. di Uniba, con la presidente e sociologa Fausta Scardigno, parteciperà alla Conferenza di Catania coordinando i lavori della sezione sulla Sociologia dell'Educazione dedicata al tema "Rifugiati e minori stranieri non accompagnati di fronte al sistema scolastico-formativo italiano" e offrendo una relazione sul tema "Prove tecniche di certificazione: riconoscere le credenziali educative dei rifugiati nell’Università di Bari".



Pubblicato il: 03/10/2018