Strumenti personali
Logotipo di UniBa

Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui:HomeBacheca delle opportunità offerte da enti esterniAnno 2020Concorso nazionale di scrittura "Architettura di parole"


L'Università degli Studi di Bari Aldo Moro riporta in questa sezione solo notizia delle iniziative segnalate in redazione e non si assume alcuna responsabilità né impegno per quanto pubblicato.
 


Concorso nazionale di scrittura "Architettura di parole"

Scadenza: domenica 31 maggio 2020
Concorso nazionale di scrittura "Architettura di parole"

L’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Arezzo ha indetto la 2a edizione del Concorso Nazionale di scrittura “Architettura di Parole”.

Il Concorso, patrocinato dal Consiglio Nazionale APPC e dalla Fondazione Archivio Diaristico Nazionale, si pone come obiettivo quello di leggere ed interpretare l’architettura attraverso una narrazione testuale, in cui la scrittura è il mezzo per promuovere interesse nei confronti dell'Architettura stessa.

I concorrenti possono presentare soltanto una opera, redatta in lingua italiana. L’opera presentata può contenere, testimonianze, fatti, reportage ed esperienze di viaggio; dovrà, inoltre, essere inedita, autobiografica e non romanzata.

Le prime dieci opere selezionate entreranno a far parte della Fondazione Archivio Diaristico Nazionale. Le tre opere che verranno valutate come le migliori dalla Giuria del premio, avranno un ulteriore riconoscimento come di seguito specificato:

1° classificato:  macchina da scrivere “Valentina” (prodotta da Olivetti nel 1968 su progetto di Ettore Sottsass) e targa ricordo.

2° classificato: lampada Nesso (prodotta da Artemide nel 1967 su disegno di Giancarlo Mattioli) e targa ricordo.

3° classificato: buono acquisto libri da 150 euro e targa ricordo.

Leggi il bando >>>

Pubblicato il: 28/02/2020