Strumenti personali

Logotipo di UniBa

Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui:Home / Ateneo / Sedi e strutture / Sistema Museale di Ateneo / Eventi / Eventi 2021 / Mascherine di carnevale al SIMA

Mascherine di carnevale al SIMA

Falco grillaio

 

La naturalista e artista Dalila Giacobbe ha scelto di disegnare un maschio di Falco grillaio, caratteristico dell’area murgiana fra Puglia e Basilicata, ritratto nella posizione dello spirito santo. Una tecnica di caccia in cui il falchetto resta sospeso in aria ad osservare il suolo, effettuando piccoli battiti delle ali e tenendo la coda aperta a ventaglio per sfruttare al meglio il vento.

Il Falco grillaio, Falco naumanni, è un falco di piccole dimensioni, la sua apertura alare è di circa 70 cm.

È un uccello migratore, sverna in Africa subsahariana e nidifica nei paesi del Mediterraneo. I suoi habitat sono steppe, prati e coltivazioni dove trova abbondante cibo. Si nutre principalmente di insetti come cavallette e coleotteri e occasionalmente di lucertole e piccoli roditori.

Vive a stretto contatto con l’uomo, vive in colonie più o meno numerose e nidifica sotto le tegole dei tetti o in qualsiasi buco o fessura delle mura di case e monumenti.

È una specie protetta e le popolazioni apulo-lucane sono considerate fondamentali per la conservazione di questo rapace.

 

 

 

Orchidea

 

La naturalista e artista Dalila Giacobbe in questa maschera di carnevale interpreta un’orchidea del genere Ophrys mettendo in evidenza il grande labello.

Il labello è il petalo più grande di questi fiori e la sua forma e la sua colorazione cambiano a seconda delle diverse specie.

Il labello attira l’insetto impollinatore, generalmente un maschio che viene ingannato dalla sua forma e dal colore che gli ricordano la femmina della sua specie.

Ogni fiore possiede organi femminili e organi maschili e il polline è racchiuso in una massa a forma di clava che si attacca alla testa degli insetti permettendo così l'impollinazione dei fiori che visitano.

Moltissime orchidee spontanee sono specie protette e la loro presenza in un territorio indica un buono stato di conservazione. In Puglia si contano circa cento specie diverse di cui ben 85 sul Gargano.

I loro habitat sono steppe, radure, ma anche bordi delle strade di campagna e in campi lasciati incolti.

 

 

Pubblicato il: 08/02/2021  Ultima modifica: 09/02/2021