Strumenti personali

Logotipo di UniBa

Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui:Home / Ateneo / Rettorato / Ufficio Stampa / Comunicati stampa / Anno 2020 / Avvio attività progetto H2020 BlueBio ERA-NET “BESTBROOD”

Avvio attività progetto H2020 BlueBio ERA-NET “BESTBROOD”

Comunicato stampa del 22 settembre 2020
Avvio attività progetto H2020 BlueBio ERA-NET “BESTBROOD”

Il 15 e 16 settembre 2020 si è svolto, in modalità online, il kick-off meeting del Progetto Europeo BESTBROOD - Identification of broodstock performance indicators and markers to boost the aquaculture of emerging fish species

Il progetto BESTBROOD è coordinato dalla Nord University di Bødo (Norvegia) ed è co-finanziato dal programma BlueBio ERA-NET promosso da Horizon 2020 e da agenzie di finanziamento nazionali.
L’Ente finanziatore italiano è il Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR).

Il progetto riunisce sette enti, organizzati in un consorzio, appartenenti a diversi Paesi europei: Norvegia, Spagna, Grecia e Italia. Il consorzio è costituito da Enti di Ricerca ed imprese commerciali che hanno maturato una posizione di leadership mondiale nei settori della biologia della riproduzione, del controllo della riproduzione e delle biotecnologie applicate alla domesticazione di nuove specie ittiche.
Le specie selezionate per il progetto sono: il lupo maculato (o pesce leopardo) Anarhichas minor, la ricciola Seriola dumerili, la sogliola Solea senegalensis ed il lompo Cyclopterus lumpus.
Particolare interesse riveste quest’ultima specie, poiché essa è utilizzata per la lotta biologica ad un ectoparassita che crea gravi danni economici agli allevamenti di salmone e perché le sue uova sono commercializzate in tutto il mondo come succedaneo del caviale. 

L’obiettivo principale del progetto BESTBROOD è favorire la sostenibilità economica dell’allevamento di specie ittiche emergenti, attraverso il miglioramento delle performance riproduttive dei riproduttori.
L’obiettivo sarà raggiunto attraverso l’applicazione di tecniche di allevamento e di biotecnologie innovative. Nel corso del progetto i Partners identificheranno specifici parametri indicatori di performance riproduttiva nelle specie oggetto di indagine e testeranno l’efficacia di biotecnologie innovative per il controllo della riproduzione. 

I risultati del progetto BESTBROOD porteranno ad una produzione su larga scala di uova di elevata qualità dalle quali si potranno ottenere avannotti in quantità sufficienti a soddisfare le richieste di mercato, rendendo gli allevamenti ittici europei maggiormente competitivi sui mercati internazionali. 

Il progetto BESTBROOD, il cui budget complessivo è pari a 1.900.000 €, avrà una durata di tre anni e terminerà ad agosto 2023. Unico partner italiano è l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, Sezione di Cliniche Veterinarie e Produzioni animali del Dipartimento dell’Emergenza e dei Trapianti di Organi.
Maggiori informazioni sul progetto sono disponibili al seguente indirizzo: https://bluebioeconomy.eu/tag/aquaculture


Contatti:
Jose Beirão jose.beirao-dos-santos@nord.no (Coordinamento);
Trude Borch trude.borch@akvaplan.niva.no (Comunicazione);
Aldo Corriero aldo.corriero@uniba.it  (Responsabile scientifico UNIBA)

Pubblicato il: 22/09/2020 
archiviato sotto: Bacheca - Homepage