Strumenti personali

Logotipo di UniBa

Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il Rapporto di Riesame 2016

 


Che cos'è il RdR

E' un documento che fa parte integrante del processo per l'Assicurazione della Qualità delle attività di formazione.
Rappresenta un'azione, periodica e programmata, che ha lo scopo di verificare l'adeguatezza degli obiettivi di apprendimento che il Corso di Studio si è proposto, la corrispondenza tra gli obiettivi e i risultati e l'efficacia del modo con cui il Corso è gestito. Include la ricerca delle cause di eventuali risultati insoddisfacenti, al fine di adottare tutti gli opportuni interventi di correzione e miglioramento

Importanza del RdR ai fini dell'accreditamento
Il Riesame, annuale e ciclico, è da considerare il vero momento di autovalutazione in cui i responsabili della gestione dei CdS fanno i conti con le proprie promesse e con i propri risultati lasciandone una documentazione scritta.
La coppia costituita dalla scheda SUA-CdS di un dato anno accademico e dal Rapporto di Riesame redatto a conclusione dello stesso anno accademico costituisce la documentazione annuale relativa all'autovalutazione (analisi obiettivi/risultati). L'insieme di queste coppie per almeno tre anni successivi consente ai valutatori esterni di constatare l'esistenza e l'effettivo funzionamento del sistema di Assicurazione della Qualità del Corso di Studio e l'efficacia delle azioni adottate per garantirla.

Struttura del RdR
Il Rapporto di Riesame è composto da due documenti (annuale e ciclico), che, pur avendo lo stesso oggetto, richiedono una diversa prospettiva di analisi: il primo documento coglie il CdS nelle singole annualità del suo impianto, mentre il secondo documento abbraccia l'intero progetto formativo essendo riferito all'intero percorso di una coorte di studenti.

I) Rapporto di Riesame annuale

Il documento viene redatto annualmente al fine di tenere sotto controllo le attività di formazione, i loro strumenti, i servizi e le infrastrutture, tenendo conto di quanto emerge dall'analisi dei dati quantitativi (ingresso nel Corso di Studio, regolarità del percorso di studio, uscita dal Corso di Studio e ingresso nel mercato del lavoro), delle criticità osservate o segnalate sui singoli segmenti del percorso di studio e sul loro coordinamento nel corso dei periodi didattici degli anni accademici precedenti.


II) Rapporto di Riesame ciclico

Il documento viene redatto tipicamente a intervalli di più anni in funzione della durata del Corso di Studio e della periodicità dell'accreditamento e comunque in preparazione di una visita di accreditamento periodico. Il Rapporto di Riesame ciclico mette in luce principalmente la permanenza della validità degli obiettivi di formazione e del sistema di gestione utilizzato dal Corso di Studio per conseguirli. Prende quindi in esame l'attualità della domanda di formazione che sta alla base del Corso di Studio, le figure professionali di riferimento e le loro competenze, la coerenza dei risultati di apprendimento previsti dal Corso di Studio nel suo complesso e dai singoli insegnamenti e l'efficacia del sistema di gestione del Corso di Studio.


N.B.: Il RdR ciclico è stato prodotto dalla maggior parte dei CdS dell'Ateneo di Bari lo scorso anno (2015) che, quindi, non devono ripresentarlo per il 2016.


 

Quali corsi di studio devono produrre il Rapporto di Riesame

Il Rapporto di Riesame Annuale

- è richiesto per tutti i CdS presenti nell'offerta formativa di Ateneo per l'a.a. 2015-2016.
- non è richiesto per CdS di nuova attivazione nell'a.a. 2015-2016 oppure in via di disattivazione.

N.B.: Per i CdS oggetto di fusione/trasformazione è opportuno che il Rapporto di Riesame sia redatto dal Corso che prosegue e che, come tale, risulta attivato nell'Offerta Formativa dell'a.a. 2015-2016 e se ha cambiato sostanzialmente la denominazione nei file risulterà la denominazione attiva nell'a.a. 2015-2016.


Il Rapporto di Riesame Ciclico

- è richiesto, ad intervalli ciclici, per tutti i corsi di studio presenti nell'offerta formativa di Ateneo. I cicli dipendono dalla normale durata del CdS (5 anni per una LMCU; 2 anni per una LM; 3 anni per una L). La periodicità del ciclo può variare in preparazione di una visita di accreditamento periodico.
- non è richiesto per CdS di nuova attivazione e che non abbiano completato il primo ciclo, oppure in via di disattivazione.

N.B.: Per i CdS oggetto di fusione/trasformazione, il Rapporto di Riesame ciclico dovrà essere redatto dal Corso che prosegue e che, come tale, risulta attivato nell'Offerta Formativa.

 

A chi è attribuita la responsabilità del Riesame e della redazione del rapporto

Il Riesame del Corso di Studio viene condotto sotto la guida del docente Responsabile (Coordinatore del CdS) che sovrintende alla redazione del Rapporto annuale di Riesame.
La redazione è affidata al "Gruppo del Riesame" del quale sono componenti obbligatori:

a) Il Responsabile/Coordinatore del CdS.
b) Un rappresentante degli studenti del CdS

Alla componente obbligatoria del Gruppo si possono aggiungere altre figure con funzioni e competenze diverse, tra questi:

c) Responsabili/Referenti Assicurazione della Qualità del CdS
d) Docenti del Cds
e) Tecnici Amministrativi (specificando le funzioni assegnate per il CdS - per es: Manager della Didattica, Referente ESSE3, ecc.)
f) Rappresentanti del mondo del lavoro

Il Gruppo del Riesame è libero, inoltre, di consultare altre figure, interne o esterne al CdS, per qualunque necessità di approfondimento o di miglioramento del percorso didattico. L'eventuale consultazione deve essere documentata e riportata nel Rapporto.

 

In quali organi collegiali il RdR deve essere discusso ed approvato

Il Responsabile/Coordinatore del CdS sottopone il rapporto alla discussione ed approvazione del Consiglio di Corso di laurea che assume la responsabilità finale del documento.
Non è richiesta la discussione e l'approvazione del Consiglio del Dipartimento di riferimento che, tuttavia, può prendere atto del/dei RdR dei CdS afferenti al Dipartimento.

 

Quali sono le scadenze previste per la presentazione del RdR

l'ANVUR consente, con riferimento al Rapporto di Riesame, una finestra temporale di consegna dal 30.11 al 31.01 di ogni anno. In questo arco temporale si può consegnare il Rapporto definitivo al Presidio della Qualità di Ateneo (PQA) che provvede al caricamento del documento nel sito AVA, collegato alla SUA CdS ed a tutta la documentazione relativa all'assicurazione della qualità dello specifico CdS.
Il PQA stabilisce una scadenza interna di Ateneo per la consegna entro il 20 gennaio di ciascun anno, per aver il tempo materiale di verificare i RdR e di caricarli nella relativa pagina.

 


 

 

Pubblicato il: 31/10/2014  Ultima modifica: 23/07/2018