Strumenti personali
Logotipo di UniBa

Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui:HomeAmministrazione trasparenteAltri contenutiPrevenzione della CorruzioneReferenti per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza

Referenti per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza

Privacy: i dati personali sono riutilizzabili in termini compatibili con gli scopi per i quali sono raccolti e nel rispetto delle norme sulla protezione dei dati personali.

Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2019-2021

Referenti per la prevenzione della corruzione e della trasparenza

In considerazione del carattere altamente complesso dell’organizzazione universitaria, il R.P.C.T. si avvale, come già previsto dalla Circolare D.F.P. 1/2013 e confermato nel PNA 2016, di Referenti che svolgono attività informativa nei confronti del R.P.C.T affinché questi abbia elementi e riscontri per la predisposizione e il monitoraggio del Piano, nonché sull’efficace attuazione delle misure di prevenzione della corruzione.

I Referenti per la prevenzione della corruzione sono individuati nei:

a)   Dirigenti amministrativi, incluso il Direttore Generale per gli aspetti di competenza;

b)   Direttori di Dipartimento di didattica e di ricerca;

c)   Presidente di Scuola.

In conseguenza dell’entrata in vigore del nuovo modello organizzativo, la Direzione per il Coordinamento delle strutture dipartimentali svolgerà le suddette attività anche per i Poli bibliotecari (ad eccezione di quelli che svolgono solo attività di coordinamento), le strutture museali, i Centri dotati di autonomia gestionale e i centri di eccellenza attraverso attestazioni rilasciate dai relativi responsabili.

I Dirigenti dell’Amministrazione Centrale, il Coordinatore dell’Avvocatura e il Direttore Generale  individuano un Referente TAC (per la trasparenza e l’anticorruzione), allo scopo di favorire la realizzazione degli adempimenti in materia di prevenzione della corruzione e della trasparenza in relazione alle competenze ed alle attività della struttura di afferenza, alle indicazioni di volta in volta fornite dal R.P.C.T. ed in raccordo con il Direttore della struttura organizzativa cui afferisce, ferma restando la responsabilità in capo al soggetto competente.

A tale scopo, annualmente il R.P.C.T. chiede ai Direttori delle Direzioni dell’Amministrazione Centrale, al Coordinatore dell’Avvocatura e al Direttore Generale per le strutture “Direzione generale” e “Rettorato” di individuare un Referente TAC.

Per i Dipartimenti di didattica e di ricerca e le Scuole tali funzioni sono svolte rispettivamente da:

a)  Coordinatori dei Dipartimenti di didattica e di ricerca;

b)  Responsabili di struttura di supporto alla scuola.

Pubblicato il: 10/02/2016  Ultima modifica: 03/04/2019