Tu sei qui:HomeLaboratoriLaboratorio di Epistemologia Informatica

Laboratorio di Epistemologia Informatica

Laboratorio di Epistemologia Informatica

lei

Il Laboratorio di Epistemologia Informatica, che con D.R. n. 2446 del 26.5.1989 era stato istituito come articolazione interna del Seminario di Storia della Scienza e che nel suo primo decennio di attività aveva partecipato a diversi progetti di ricerca, realizzando software originali, quali M.E.G.A. (megasistema applicativo strutturato in moduli flessibili), A.L.C.E. (programma di analisi linguistico-informatica), DEDALO (architettura basata su reti utilizzabile nell’educazione), BIBLOS (interfaccia intelligente tra data-base e desktop-publishing), ha accresciuto nell’ultimo triennio le sue competenze nei campi specifici di intervento.

Ha partecipato alla manifestazione TECNORAMA per la presentazione dei suoi prodotti.

In particolare ha sviluppato un software dedicato capace di implementare una rete sintattica automatica, per l’analisi lessicografica del Dialogo sopra i due massimi sistemi di Galileo. La rete, che presuppone la creazione di un vocabolario galileiano, è in grado di realizzare automaticamente l’analisi dello stile dell’autore. Attualmente si sta avviando un lavoro di analisi semantica dei risultati ottenuti con gli strumenti di linguistica computazionale. Questi risultati sono stati esposti dal gruppo di ricerca in occasione del Seminario di Studio, organizzato dal Prof. P. Guaragnella, dal titolo “La prosa di Galileo. La lingua, la retorica, la storia”, tenutosi a Polignano a Mare il 9 febbraio 2002. Dal Laboratorio di Epistemologia Informatica, nell’ambito del progetto finalizzato “Beni culturali” 2000-2002 del CNR, è stata anche realizzata un’applicazione di RDBMS (System Management of Relational Data Base), per la gestione e l’aggiornamento di un archivio digitale di tutti gli strumenti e reperti di interesse storico-scientifico posseduti dai musei e dalle collezioni universitarie (MUSA), che ha avuto anche l’approvazione della Commissione CRUI per i musei scientifici universitari.

Azioni sul documento
Pubblicato il: 03/02/2016