Strumenti personali
Logotipo di UniBa

Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui:HomeAteneoRettoratoUfficio StampaComunicati stampaAnno 2017Conferimento laurea "honoris causa" al dott. Vito Pompeo Pindozzi

Conferimento laurea "honoris causa" al dott. Vito Pompeo Pindozzi

Comunicato stampa del 18 maggio 2017
Conferimento laurea "honoris causa"  al dott. Vito Pompeo Pindozzi

Conferimento laurea "honoris causa" al dott. Vito Pompeo Pindozzi

Giovedì 8 giugno 2017, alle ore 16.30, nell’Aula Magna “A. Cossu”, il Rettore dell’Università degli Studi di Bari, Antonio Felice Uricchio, conferirà la Laurea "honoris causa" in Medicina e Chirurgia al dott. Vito Pompeo Pindozzi.

La solenne cerimonia si aprirà con gli interventi del Magnifico Rettore e del Presidente della Scuola di Medicina, prof. Loreto Gesualdo.

La Prof.ssa Maria Trojano, direttore del dipartimento di Scienze mediche di base, Neuroscienze ed Organi di Senso, leggerà le motivazioni del conferimento della laurea "honoris causa" al dott. Vito Pompeo Pindozzi deliberato dal Senato Accademico.

Il Prof. Carlo Sborgia, ordinario di Oftalmologia dell’Università di Bari, terrà la “laudatio”.

Il laureando, dott. Pindozzi, svolgerà la sua Lectio Magistralis sul tema “ LA salute alla radio: da Dulbecco al taxi". Un’originale dissertazione sull’opportunità di un peculiare codice linguistico per la divulgazione scientifica rivolta al grande pubblico che trae origine dalla lunga attività di giornalista medico-scientifico esercitata da Pindozzi, il quale, in 45 anni di professione, ha maturato notevolissima esperienza di conoscenza diretta delle problematiche diagnostiche e cliniche nelle più prestigiose Accademie ed Istituti di Ricerca in tutto il mondo: da Harvard a Miami, da Berlino a Stoccolma, da Chicago a San Francisco, da Houston a Toronto, da Singapore a Sidney.

Sui Quotidiani, alla Televisione e soprattutto alla Radio (dove Pindozzi ha raggiunto la prestigiosa carica di caporedattore centrale per i servizimedico-scientifici del Giornale Radio unificato GR1-GR2-GR3), il nostro Laureando ha mostrato un’accurata e mai superficiale conoscenza degli argomenti affrontati che sono stai “resi” comprensibili al vasto pubblico senza mai “scivolare” verso la banalizzazione e/o il sensazionalismo.

Solo per dare un dato sulla “esperienza medica” maturata da Vito Pompeo Pindozzi si consideri che soltanto in una delle trasmissioni radiofoniche da lui ideate, coordinate e condotte in 18 anni, sono stati affrontati 118mila quesiti clinici e ben 60mila sono stati oggetto di approfondimento e di spiegazione con la collaborazione diretta dei più illustri clinici italiani ed a volte anche stranieri. Per tutta questa vasta “presenza” in ambito medico, Vito Pompeo Pindozzi è stato premiato una trentina di volte in concorsi le cui commissioni giudicatrici erano presiedute o composte da Premi Nobel per la Medicina (Renato Dulbecco, Paul Nurse, Louis Ignarro ecc.).

Pindozzi, originario di Eboli vive e lavora a Roma da quasi 40 anni e – su proposta del Presidente del Consiglio –nel 1991 è stato nominato dal Capo dello Stato Commendatore al Merito della Repubblica Italiana) e, nel 2013, Grande Ufficiale al merito della Repubblica Italiana.

Azioni sul documento
Pubblicato il: 18/05/2017  Ultima modifica: 19/05/2017
archiviato sotto: